-->

La Storia Della Principessa Splendente



Regia: Isao Takahata

La Storia Della Principessa Splendente è un film d'animazione giapponese scritto e diretto da Isao Takahata, basato su un antico racconto popolare giapponese, Taketori Monogatari. Si tratta anche dell'ultimo film del regista, prima della sua morte. Nel 2015 è stato candidato agli Oscar come miglior film d'animazione, nonostante gli incassi abbiano deluso le aspettative.


Sinossi

Un giorno, un anziano signore si reca presso la montagna a tagliare bambù. Avvicinandosi, una strana luce lo incuriosisce e addentrandosi sempre più, scopre all'interno di una pianta una piccola e luminosa bambina simile ad una principessa. L'anziano signore decide di prenderla con sé e di crescerla assieme alla moglie come se fosse sua figlia.

La bambina è diversa dai suoi coetanei, cresce molto rapidamente sia fisicamente che mentalmente. L'anziano signore col passare degli anni, capisce che il campo dove finora era cresciuta non è il luogo adatto per una principessa, così decide di portarla in città per farle apprendere le arti e i modi, che meglio si addicono ad una principessa.

Ma la giovane principessa in realtà desiderava altro, quella libertà di cui godeva adesso non esiste più e non sorride più come una volta…

                          


Analisi del Carlino

Nonostante gli incassi non buoni, questo film risulta essere tra i più amati in tutto il mondo, tanto da ricevere un punteggio pari al 100% sul noto sito Rottentomatoes

I disegni particolari, quasi fiabeschi, rendono questo racconto una favola dai toni delicati. Ci incanta sin dai primi minuti, e ci fa sorridere. Dietro questo suo aspetto fiabesco, il film nasconde diverse metafore sulla vita, e sui cambiamenti che subiamo, dalla nostra nascita alla nostra morte. È un racconto di vita in sostanza, dove vengono esposte anche alcune differenze tra società odierna e quella del passato.

Molto tempo fa infatti, in Giappone, le donne erano solite eliminare le sopracciglia e tingersi i denti di nero (non chiedetemi perché, non lo capisco manco io…). Questo spesso per sottolineare alcune tradizioni che seppur strane, erano fondamentali per chi abitava a corte, e la maggior parte di loro non sorrideva più, per ovvi motivi, sentendosi così schiave di una società maschilista.

Ecco perché la principessa si sente libera solo in quei campi mentre gioca con gli altri bambini, là fuori sente il profumo dei fiori appena sbocciati, si tuffa nella natura cantando e gioendo. Questa felicità è la prima metafora, la felicità che solo da bambini si prova, perché più si cresce, più svanisce.

La giovane principessa, sempre in quei campi, conosce l'amore, Sotemaru, un ragazzo a cui interessa solo il suo affetto e non il suo status sociale. Un amore primaverile che ci ricorda il nostro primo amore magari, quell'amore libero da ogni restrizione possibile. Un amore talmente potente che persino gli dei vogliono avere il privilegio di assaporare almeno una volta.



Ma a corte però, i sentimenti non contano, non può farsi vedere ed è sempre nascosta da un paravento.

Lì l'amore è differente, chi si dichiara spesso lo fa per altri scopi, e la paragona a dei tesori leggendari. Alla principessa però i tesori non importano, per lei conta la sua libertà, il suo sorriso e la sua felicità, che durante questi anni a corte sembrano essere svanite. 

E questa potrebbe essere vista come la metafora sulla crescita personale vera e propria. Tutti noi, crescendo, spesso ci ritroviamo in situazioni in cui non ci piace quel che facciamo, ma ci ritroviamo costretti, spesso è anche necessario per vivere. Questo non fa altro che accrescere la nostra infelicità, automaticamente diventiamo schiavi di noi stessi ed è come se anche noi, avessimo un paravento davanti, per non mostrare agli altri il nostro vero stato d'animo. Cadiamo in una crisi esistenziale, la stessa in cui cade la principessa. Ci si rende conto che la felicità non è fatta di beni materiali, ma di affetti, e lo capisce anche la principessa che esasperata dalla situazione in cui vive, si sfoga e prega la Luna affinché la porti con sé.

E qui il racconto prende una piega più fiabesca, perché la principessa in realtà è la reincarnazione di una divinità, scesa sulla Terra per assaporare le gioie e i dolori dei comuni mortali.
Un viaggio lungo e complicato che alla fine ci dimostra di come siano importanti i sentimenti e che quando moriremo un giorno, i beni materiali non serviranno a niente.

È un racconto reale, semplice, che non ha paura nel raccontare ciò che spaventa tutti noi, la morte. La vita ha un inizio ed una fine, dobbiamo solo accettare il destino, vivendo per noi stessi e non per gli altri. Un film dal sapore agrodolce, ricco di significati, che attraverso gli occhi di una bellissima principessa splendente, affronta il ciclo della vita, dalla nascita alla morte. Un film che fa riflettere, che tutti dovrebbero vedere almeno una volta nella vita…

Buona visione,


Trailer



Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

Il Rumore Dei Tuoi Passi


Autore: Valentina D’Urbano

"Questo è solo un posto Bea. Non devi essere per forza come quello che ti circonda"

Il posto in cui si vive quanto può condizionare la propria vita? 

Found


Regia: Scott Schirmer

RECENSIONE

Cosa può accaderti di peggio quando sei un ragazzino un po’ sfigatiello, con dei genitori non esattamente modello, con un fratello non esattamente equilibrato seppur apparentemente protettivo e con dei compagni di classe che ti bullizzano mettendo in dubbio la tua virilità?

La Nostra Folle Furiosa Città


Autore: Guy Gunaratne

Selvon corre. È l'ancora di salvezza, tutto deve essere perfetto, controllato.

The Eddy



Creatore: Jack Thorne

Se avete amato Whiplash, o siete fan di Damien Chazelle (regista anche di La La Land) vi consigliamo di non perdervi The Eddy, una miniserie Netflix che va davvero a ritmo di jazz.

Verde Profondo- Giallo Sporco


Autore: Laura Costantini, Loredana Falcone

Oggi voglio parlarvi dei due libri che seguono Rosso Violento, ovvero Verde Profondo e Giallo Sporco

Due Omicidi Diabolici


Autore: Raffaele Malavasi 

RECENSIONE

Se con Tre Cadaveri, libro di esordio, Raffaele Malavasi era stata una grande ed inaspettata sorpresa, con Due Omicidi Diabolici possiamo tranquillamente segnare la sua conferma tra le proposte più interessanti nel thriller di casa nostra.

Il Ritorno Dei Morti Viventi


Regia: Dan O’Bannon

RECENSIONE

C’era una volta un regista chiamato George Romero. Quest’uomo ha diretto un film che forse qualcuno di voi ha visto o scaricato, La Notte Dei Morti Viventi

Il Signore Degli Anelli- La Trilogia


Regia: Peter Jackson

La trilogia per antonomasia. Quella a cui tutti pensano se si parla di trilogie. Peter Jackson basandosi sui romanzi di Tolkien sforna tre gioielli. Tre perle che hanno fatto la storia del cinema fantasy.

Il Fantasma di Azzurrina


Autore: Marco Mancini 

Questa settimana ho giocato un nuovo librogame ed era la prima volta che mi capitava di farlo tramite un'applicazione.

Riflessi Di Paura - Mirrors


Regia: Alexandre Aja

RECENSIONE

La prima volta che vidi Mirrors molti anni fa (o Riflessi di Paura, se preferite la traduzione italica), non ero al corrente che si trattasse di un remake del film coreano Into the Mirror, per cui l’idea di andare a recuperare l’originale era da un po’ che mi ronzava in testa. Ma, causa introvabilità del suddetto film, ecco che mi è ricapitato per le mani questo, per cui ogni paragone con la pellicola di riferimento viene a mancare all'interno del mio giudizio che, inevitabilmente, si riferirà interamente a quello che ho visto nel lavoro di Aja.

Non è Mai Troppo Tardi


Autore: Stefania Russo

Il romanzo di esordio di Stefania Russo sa di verità.

La Ricompensa Del Gatto


Regia: Hiroyuki Morita

La Ricompensa Del Gatto è un film d'animazione giapponese del 2002, diretto da Hiroyuki Morita, prodotto dallo Studio Ghibli.

Il Bene Ostinato



Autore: Paolo Rumiz

È dal grande album dell’organizzazione che si inizia a raccontare.

Orange Is The New Black


Ideatore: Jenji Kohan

Se non l'avete vista, questa è una serie che va assolutamente aggiunta alla lista da guardare. Oggi si parla di Orange Is The New Black, acclamata serie Netflix.

La Dinastia Della Luna - La Rivelazione



Autore: Little Mune

Mune Fries assiste impotente all'assassinio dei suoi genitori. Un uomo vestito di nero ha spalancato le porta di casa sua e in pochi istanti ha sconvolto tutto il suo mondo. 

Il Monello - The Kid



Regia: Charlie Chaplin

TRAMA

Una donna abbandona il proprio figlio appena nato all'interno di un'automobile di lusso con la speranza che una famiglia ricca se ne prenda cura. Due malviventi si impossessano della macchina e scaraventano il piccolo fuori dalla vettura. Un vagabondo lo trova e decide di adottarlo nonostante le difficoltà economiche.

I Due Mondi - L’inferno



Autore: Magali Albonico

Cari lettori sono lieta di potervi finalmente parlare di questa lettura. 

Ho impiegato più tempo del previsto perché sinceramente non volevo finire questo romanzo, ci sono davvero troppo legata e sto impazzendo letteralmente perché voglio già il terzo volume! 

Rabid (2019)


Regia: Jen Soska e Sylvia Soska

Ricorrere alla chirurgia non sempre è una saggia idea.

Scream 2


Regia: Wes Craven 

RECENSIONE

Ok, non ho mai fatto mistero che Scream sia uno dei miei film preferiti, lo ritengo il miglior lavoro di Craven e lo riguarderei milioni di volte. Per cui non c’è da stupirsi che il buon Wes abbia proseguito a narrare le vicende dei serial killer aventi le sembianze di Ghostface.

La Vera Storia di Annaliese Michel



Annaliese Michel è stata una giovane donna tedesca che si prestò a riti di esorcismo dopo che gli psichiatri dell'ospedale di Würzburg le diagnosticarono una depressione a seguito di attacchi da epilessia. Da questa storia, sono state tratte opere letterarie e cinematografiche, tra cui The Exorcism of Emily RoseRequiem.

Il Seme Della Speranza


Autore: Emiliano Reali

TRAMA

In principio fu Spyria, l’immortale, piena dell’amore necessario a generare ogni essere vivente, che creò l’universo. La divina genitrice diede origine a due mondi paralleli, lontani e diversi tra loro, seppure intimamente legati: quello degli Spiriti e delle Divinità, dove l’armonia e l’incanto regnano sovrani, e il pianeta Terra.

Quando C'Era Marnie


Regia: Hiromasa Yonebayashi

Quando c'era Marnie è un film d'animazione giapponese del 2014, diretto da Hiromasa Yonebayashi, basato sull'omonimo romanzo di Joan Robinson ed è prodotto dallo Studio Ghibli.

Si tratta proprio dell'ultimo film prodotto dallo studio, per il momento almeno, ed è stato candidato agli Oscar nel 2016.

Il Branco


Autore: Giulia Gibelli 

Vi siete mai gustati un libro come se fosse il dolce più buono mai mangiato? Come se fosse l'ultimo boccone del vostro piatto preferito e lo mangiate piano, con calma perché volete sentire ogni singolo sapore sulle vostre papille gustative.

2000 e non sentirle!




Ebbene sì, con quella di ieri abbiamo raggiunto il traguardo delle 2000 recensioni pubblicate sul sito, in questi primi 7 anni di onorata carriera 😎. 

Un traguardo sicuramente impensabile quel 7 agosto 2013, quando tutto ebbe inizio per mano del Creatore, un traguardo che però ancora non ci soddisfa, perché ormai ci abbiamo preso gusto…e vogliamo di più!!!

Per cui, se vi piace leggere, se siete amanti di film e serie tv, se vi piace ascoltare musica o spaccarvi di videogiochi, ma soprattutto se vi piace scrivere e mettervi in gioco, è arrivato il momento di entrare a far parte di questa famiglia un po’ disfunzionale, ma sicuramente accogliente.

Se avete il piacere di veder pubblicate le vostre recensioni, con tanto di pubblicità e visibilità su tutti i social più importanti, altro non dovete fare che contattarci all’indirizzo mail recensissimo@gmail.com, perché Recensissimo ha bisogno di te…sì sì dico proprio a te che stai leggendo 😉.

Coraggio fatevi sotto,

Lo Staff di Recensissimo

Ps. chi avrà piacere a condividere questo invito, sarà debitamente ricompensato con una generosa porzione di pacche sulle spalle.


Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

La Fattoria Dei Malfattori




Autore: Arto Paasilinna

Per Arto Paasilinna ho un amore viscerale: adoro il suo umorismo, l’essere il più delle volte completamente non-sense e folle. Questa estate per cui non potevo non leggermi almeno un Paasilinna e ho scelto La fattoria dei Malfattori ( anche se niente sarà mai come Piccoli Suicidi tra Amici).

Underwater


Regia: William Eubank

Sul fondo dell’oceano nessuno può sentirti urlare.

Va Dove Ti Porta Il Cuore


Autore: Susanna Tamaro

Mi son trovata a leggere Và Dove Ti Porta Il Cuore per puro caso.

L'Inferno (1911)


Regia: Francesco Bertolini, Giuseppe De Liguoro, Adolfo Padovani

Il film è composto da 54 scene. Narra con fedeltà la prima cantica della Divina Commedia, con una serie di quadri animati ispirati alle illustrazioni di Gustave Doré.

Shutter Island


Regia: Martin Scorsese

Martin Scorsese firma questo thriller psicologico ad alta tensione. Di Caprio interpreta il protagonista e troviamo persino il buon Mark Ruffalo (l'Hulk dell' MCU) nei panni del suo partner.

Dogtooth (Kynodontas)


Regia: Yorgos Lanthimos

RECENSIONE

Ecco, quando manifestate insoddisfazione familiare, credendo di avere dei genitori problematici, fatemi un piacere, andatevi a guardare Kynodontas e poi fatemi sapere se la vedete sempre allo stesso modo.

Cena Con Delitto- Knives Out


Regia: Rian Johnson 

Vediamo se riesco a spiegarvi perché Cena con Delitto è un film che non potete proprio perdervi.

The Others


Regia: Alejandro Amenábar

Una casa enorme in un luogo sperduto e strane presenze. Un racconto dove nulla è come sembra.

Il Mare Dove Non Si Tocca


Autore: Fabio Genovesi

Fabio non ha quattro nonni, ne ha una decina. Nonni oggi, zii domani e...papà nei giorni a seguire.

La Storia de La Voisin


Oggi parliamo di Catherine Deshayes, vedova Montvoisin. Conosciuta anche con il nome di La Voisin, è stata una strega, avvelenatrice, merciaia e presunta maga francese.

Amnia - L'Ultimo Raggio Di Sole


Autore: Aligi Pezzatini, Simone Gambineri

Nel mondo di Amnia, la Profezia dell' Equilibrio si è realizzata e la guerra sembra volgere al termine. Ma colui che non avrebbe mai dovuto essere liberato dalla prigionia a cui gli dèi lo avevano condannato, pare prossimo al trionfo totale.

Fabrizio De Andrè - Principe Libero


Regia: Luca Facchini

Da grande appassionata di Fabrizio De André, Principe Libero è stata una bellissima sorpresa: racconta la storia della sua vita in maniera fedele, dolce e cruda alla stesso tempo, poetica, profonda e consapevole come possiamo immaginare sia stata la vita di Faber.

Game (L)over


Autore: Naghree


TRAMA

Erica sembra finita in una fanfiction di ultima categoria. Voglio dire, a quale persona normale capita di andare a sbattere contro una ragazza carina e di versarle addosso il caffè bollente? Come? Non era bollente? Ah, beh, ma tanto Erica non è nemmeno una persona normale. E infatti ha invitato Arianna (la ragazza carina del caffè) a vivere da noi, visto che tanto fra poco viene a lavorare pure lei alla Gatto Obbediente.

Si Sente Il Mare


Regia: Tomomi Mochizuki

Si Sente il Mare è un film d';animazione giapponese del 1993, prodotto dallo Studio Ghibli e diretto da Tomomi Mochizuki.

Quattro Zampe, Due Ali e Un Cuore



Autori: Alessia Francone, Arcadia Jones, Elisa Mura, Laura Pacchioni, Monia Scott

"Quel cavallo mi è caro quanto un amico, un confidente che assorbe ogni mio cruccio come una spugna, tant'è che per un attimo mi libero di ogni pensiero negativo".

Una raccolta di cinque racconti scritti da cinque autrici, con storie di diverso genere: dalla mitologia greca, passando per l'era di re e cavalieri, arrivando ai giorni nostri.

L'Uomo Del Labirinto


Autore: Donato Carrisi

RECENSIONE

Una volta entrati nell'universo Carrisi, risulta assai complicato uscirne per cui, dopo quanto letto nell'ottimo Il Suggeritore e nell’ancor più valido L’Ipotesi del Male, viene automatico proseguire con le vicende legate al ciclo di Mila Vasquez e di tutti i personaggi che le gravitano attorno.