-->

Fabrizio De Andrè - Principe Libero


Regia: Luca Facchini

Da grande appassionata di Fabrizio De André, Principe Libero è stata una bellissima sorpresa: racconta la storia della sua vita in maniera fedele, dolce e cruda alla stesso tempo, poetica, profonda e consapevole come possiamo immaginare sia stata la vita di Faber.

Le performance sono talmente convincenti che le lacrime son scese in più punti, e non solo durante il racconto di vicende più delicate (come quella del rapimento) ma anche, e soprattutto, durante le interpretazioni delle canzoni da parte di Marinelli.

Come ogni appassionato di De André, anche io non sopporto di ascoltare le sue canzoni in bocca ad altre persone: e non solo perché è difficile replicare il suo tono caldo e roco da accanito fumatore, ma proprio perché qualsiasi voce di qualunque interprete (con poche eccezioni) sembra mancare della profondità intellettuale e della dolcezza graffiante e avvolgente della voce di De André.


Ebbene, Luca Marinelli è proprio una di quelle poche eccezioni. Il lavoro che quest’uomo ha fatto per calarsi nel personaggio è luce per gli occhi dello spettatore. 

Fidatevi, questo film vi farà scoprire un cantautore, che forse conoscete poco, in un modo che ve ne farà innamorare perdutamente: e se non della sua personalità, a dir poco complessa, sicuramente delle sue canzoni, che vi entreranno nel cuore.

E di Luca Marinelli e Valentina Bellè difficilmente vi dimenticherete dopo questa interpretazione.

Buona visione,



Trailer


Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

2 commenti:

  1. Io invece molto deluso. Mi è sembrata la versione "annacquata" per non infastidire il pubblico medio :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Jean Jacques, perchè non ti unisci ai nostri autori?

      Elimina