-->

Si Sente Il Mare


Regia: Tomomi Mochizuki

Si Sente il Mare è un film d';animazione giapponese del 1993, prodotto dallo Studio Ghibli e diretto da Tomomi Mochizuki.

Sinossi

A Kōchi, due giovani studenti, Taku e Matsuno, si innamoreranno poco a poco di una studentessa di nome Muto, da poco trasferitasi nella loro scuola. Tra Taku e Muto all'inizio non scorre molta simpatia, poiché la ragazza ha un carattere difficile, dovuto al trasferimento e al rapporto con la famiglia, ma pian piano, le cose cambiano, e l'amore diventerà un legame indistruttibile…




Analisi del Carlino

Nella mia classifica personale dei film dello Studio Ghibli, questo è certamente al 2° posto. Forse perché sono affezionato ai disegni e ai colori tipici di quegli anni, che tanto hanno caratterizzato la mia crescita, o perché ho sempre avuto un debole per i sentimentali…

Sono disegni semplici, più "sempliciotti", ma l'uso delle melodie suonate al pianoforte e dei colori caldi, mi riempiono di felicità.


A differenza delle storie raccontate da Miyazaki, che sono più complesse e ricercate, quella di Si Sente il Mare, è una storia semplice, con al centro tre studenti ed un accenno di triangolo amoroso, la cui storia viene raccontata in modo lineare accompagnandoci in tutti i passaggi e le evoluzioni, parlando in maniera schietta, un linguaggio tipico degli adolescenti.

Difatti, dopo averlo visto, si ripensa subito alla prima cotta delle scuole, di come ci sentivamo e di com'era il tempo allora…Le nostre prime amicizie, quelle importanti che non volevamo deludere, nemmeno per una ragazza.

Quella tra Taku e Muto, è una storia d'amicizia prima che d'amore, una storia tenera e genuina, e soprattutto spontanea e non forzata, ed è anche per questo che il racconto funziona, perché assistiamo alla nascita di un amore e alla sua costante evoluzione, fino a quando anche noi, riusciamo a sentire le onde del mare…

Si Sente il Mare è un sogno, oppure un tuffo nel passato fate voi, per me è qualcosa di speciale...

Buona visione,


Trailer


Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

Nessun commento:

Posta un commento