-->

Qualcosa E' Cambiato



Regia: James L. Brooks



Qualcosa E' Cambiato è forse uno dei migliori film usciti negli anni ’90 e uno dei migliori della carriera di Nicholson: in questo caso infatti l’attore di Easy Rider interpreta Melvin, un malato psichiatrico affetto da disturbo ossessivo-compulsivo, razzista, omofobo, misogino e senza peli sulla lingua per nessuno. Come tutti gli ossessivi ha le sue abitudini ed

The Battery





Regia: Jeremy Gardner


The battery

Come asseriamo in continuazione: se ci sono degli zombie bisogna vederlo.

Detto fatto.

In questo caso si parla di The Battery, filmetto (?) scritto e diretto da Jeremy Gardner, che devo dire non ci ha lasciati delusi. Non che sia un capolavoro sicuramente, ma date le innumerevoli produzioni del genere zombesco, questa pellicola è particolarmente ben

Cannibal Diner





Regia: Frank W. Montag


Cannibal Diner è un film di origine tedesca e, se dovessimo giudicarlo con una sola parola, quella più appropriata sarebbe: violento.

Violento, sia chiaro, non per le immagini visionate, per carità! Abbiamo visto cose che voi lettori non potreste nemmeno immaginare (o forse si…in effetti le recensiamo), ma violento perché è una violenza guardarlo.

Lo stupro inizia dopo i primi 10 minuti: in quei 10 minuti la pellicola potrebbe essere qualsiasi cosa, perfino un bel film, con una trama magari poco originale, ma

Suicidol


Artista: Nitro
Genere: Rap


Il panorama rap italiano al giorno d’oggi è composto principalmente da rap radiofonico, orecchiabile, dove artisti si mettono in mostra e si elevano a piccole celebrità senza avere in realtà grandi contenuti da esprimere. Al contrario Nitro riesce con questo cattivissimo disco a fondere nell’inchiostro dei sui pezzi la rabbia e la depressione, creando brani che non andranno mai in radio, ma chi ha detto che questo è un problema?

Léon


Regia: Luc Besson

Film che rivedo sempre molto volentieri, a cui sono particolarmente affezionato e a cui è estremamente facile affezionarsi.

L’inizio è fantastico ed il film parte con il botto non c’è nulla da direGrandiosa è la prima immagine che si ha di uno dei due formidabili protagonisti, ovvero quel Leon che ci viene inizialmente mostrato molto lentamente, prima con un inquadratura che ci concede solo i suoi classici occhiali (grande marchio di fabbrica), seguiti dal coltello e dall’immancabile latte. Già il latte, bevanda non proprio classica per un killer di professione, ma che il nostro eroe trangugia a litri in ogni momento, lasciandomi decisamente dubbioso sul come non faccia a cagarsi addosso almeno una volta ogni dieci minuti.

Jimmy Neutron


Regia: John A. Davis



Jimmy Neutron è un bambino prodigio, inventore e fisico già durante le elementari. Un giorno, dopo aver lanciato nello spazio una sonda fatta con un tostapane, riesce ad comunicare con una razza aliena che rapirà i tutti i genitori della Terra per poterli mangiare. Sarà cosi compito di Jimmy e dei suoi amici creare delle astronavi per andare a riprendersi i genitori.

L'Uomo Con I Pugni Di Ferro


Regia: RZA


Per chi non conoscesse il Wu Tang Clan, questa premessa è necessaria.

Il Wu Tang è stato uno dei gruppi più influenti nella scena rap degli anni Ottanta, sfornando dischi che sono entrati di diritto nella storia della musica degli USA e non solo (Enter The Wu-Tang su tutti). Il Clan è composto da numerosi membri (la formazione è cambiata nel tempo) ma il leader indiscusso è proprio RZA, il regista di questa pellicola fuori di testa. La peculiarità del gruppo è stata fin dall’inizio quella di riuscire a creare delle basi per i loro brani mettendo in loop alcuni suoni e alcune parti di colonna sonora provenienti dai classici film di arti marziali.

Narcos - Stagione 2


  • Soggetto: Chris BrancatoCarlo BernardDoug Miro
  • Stagioni: 2 (+ 2 annunciate)
  • Periodo: 2015 - in corso
  • Episodi: 10
  • Tempo totale di visione: ~ 8 ore

Recensione della Stagione 1

Trama

Avevamo lasciato il pàtron in fuga dal suo carcere d'oro, circondato dall'esercito colombiano e senza quindi un'apparente via di fuga. Lo ritroviamo farsi strada tra pavidi soldati, inermi di fronte al suo carisma e a quello che lui rappresenta. D'altronde come biasimarli, chi allora avrebbe avuto il coraggio di arrestare il settimo uomo più ricco del mondo, in grado di sguinzagliare sicarios ovunque e senza alcuna remora.

Filosofem


Artista: Burzum
Genere: Black Metal 


Burzum, uno dei personaggi più controversi del panorama musicale degli anni ’90, raggiunge con Filosofem il suo apice artistico. Per chi non lo conoscesse, Varg Vikernes è un musicista devoto al Black Metal e al connesso Inner Circle (una setta molto in voga nella Norvegia dei primi anni ’80, responsabile di omicidi, vandalismo e roghi di chiese), combinazione di elementi che lo porteranno a due arresti per i suddetti reati. 

Seven


Regia: David Fincher



E niente, cosa vuoi dire dinanzi a Seven?

Non serve molto a capire come questo possa essere catalogato come uno dei migliori thriller degli ultimi anni, merito di quel David Fincher che qualche anno dopo riuscirà forse anche a superarsi, partorendo le vicende di Tyler Durden & C.

Il Silenzio Degli Innocenti


Regia: Jonathan Demme



Un super classico cultissimo che rimarrà nella storia con pieno merito.

Il mio primo incontro con Il Silenzio Degli Innocenti avvenne parecchi anni fa quando, da molto piccolo (ed incosciente) decisi di registrarlo dalla TV a tradimento per poi rivederlo da solo (come avevo già fatto con L’Esorcista); chiaramente l’idea non è stata delle migliori e non ho dormito per settimane, ma da lì ho sempre avuto un’ammirazione pazzesca per questo film, che è diventato di diritto uno dei miei preferiti, nonché dei più visti.

Batman v Superman: Dawn Of Justice


Regia: Zack Snyder



Premessa: non ho mai letto fumetti né di Batman né di Superman quindi non so dire quanto i personaggi di questo film siano fedeli al graphic novel, e in secondo luogo, avevo delle aspettative piuttosto alte per questo film: speravo in un qualcosa che arrivasse almeno vicino al livello de Il Cavaliere Oscuro di Nolan (ovviamente mi sbagliavo).

Turbo Kid


Regia: Francois Simard, Anouk Whissell, Yoann-Karl Whissell



Trama
Siamo in un futuro distopico: la Terra è stata devastata dalle piogge acide e la società come la conosciamo è cessata. L’acqua potabile è il bene più prezioso e moneta di scambio in un sistema basato sul baratto e sull’inganno. Questa società anarchica è comandata da un tiranno che si fa chiamare Zeus e che uccide chiunque sia contro di lui grazie ai suoi tirapiedi capeggiati da Skeletron, un individuo mascherato che spara seghe circolari. Zeus ottiene il potere (oltre che terrorizzando) anche producendo acqua da resti di corpi umani. Esatto, nei combattimenti, chi perde viene spremuto così da ricavarne acqua cristallina.

Frankenstein [saga]



Voglio raggruppare in unica recensione ciò che penso del mostro Universal che più mi è rimasto nel cuore, ovvero il celeberrimo mostro di Frankenstein (sia ben chiaro, il miglior film a tema della Universal è per me L’Uomo Invisibile, capolavoro indiscusso sempre firmato da James Whale, ma per la gara di miglior mostro non c’è partita, pur avendo stima immensa per tutti gli altri).