Dracula Cerca Sangue di Vergine…E Morì Di Sete!!!: La Recensione del Film



Regia: Paul Morrisey


“Dracula? Ha detto così? Dracula...Ha un suono così singolare. Tre sillabe, eh? Dra-cu-la. Ha un che di accattivante questo nome. Io non ho incontrato nome più perfetto negli annali della nobiltà. Vostro padre, figlie mie, riconosce la sostanza dalla forma: la polpa del frutto dalla buccia che lo riveste. Ci sono gli assaggiatori di vino e gli assaggiatori di nomi. Sì, "Dracula", una felice combinazione di oriente e di occidente, di realtà e di fantasia”.

The Toxic Avenger: La Recensione del Film



Regia: Lloyd Kaufman, Michael Herz


Un cult assoluto per gli amanti dell'horror trash e della Troma, casa di distribuzione già conosciuta per una serie di film comici ed erotici.

Castle Freak (1995): La Recensione del Film



Regia: Stuart Gordon


Trama


La storia avviene in Italia negli anni ‘90 quando un americano sbarca in Sicilia per ricevere la sua eredità, ovvero un castello del 12° secolo.

Shark Bait: La Recensione del Film



Regia: James Nunn


Dunque, si è mai visto un film sugli squali non recensito dal sottoscritto???

La Casa in Collina: La Recensione del Libro



Autore: Cesare Pavese


La Casa in Collina è un romanzo pubblicato nel 1948 all'interno del volume "Prima che il gallo canti".

Only Murders In The Building (Stagioni 1-2): La Recensione della Serie TV



Ideatore: Steve Martin e John Hoffman


Trama


Tre estranei con la passione per i podcast true crime si trovano improvvisamente coinvolti in un delitto nell'esclusivo palazzo dell'Upper West Side in cui vivono. I tre cominciano ad investigare mentre registrano un podcast per documentare il caso. 

Tra personaggi ambigui, segreti del palazzo e indizi, scoprire la verità fra le bugie che i protagonisti si raccontano a vicenda potrebbe portare ad un epilogo sconcertante...


Recensione


Only Murders In The Building è una serie tv crime/comedy che mantiene ciò che promette: se i toni sono quelli della commedia, in cui i due protagonisti Steve Martine e Martin Short sono perfettamente a loro agio, l’impronta crime è altrettanto presente e curata da un’attenta sceneggiatura, imprevedibile e misteriosa.


La stagione 1 è stata una boccata d’aria fresca nel panorama seriale, con un richiamo “vintage” ai miti dell’investigazione, che attraverso l’espediente del podcast, vengono attualizzati e calati ai giorni nostri. Atmosfere retrò coniugate in modo originale con aspetti contemporanei e moderni che rispecchiano anche il carattere dei tre protagonisti: da una parte la coppia di “navigati” inquilini, l’esuberante Oliver e l’insicuro Charles, dall’altra la giovane brillante e misteriosa Mabel (Selena Gomez). Questo connubio di contrasti, sia caratteriali che anagrafici, ha creato un trio esplosivo, dove la differenza d’età tra i due protagonisti e la giovane ragazza ha reso interessanti e originali gli sviluppi narrativi.

Non è solo il cast travolgente a trascinare magnificamente lo spettatore lungo le indagini, ma anche l’intreccio della storia, piena di imprevisti e colpi di scena, senza mai scadere nella banalità, degna delle migliori crime story.


La prima stagione ci aveva già intrigato con un finto suicidio, che aveva scoperchiato il vaso di Pandora dei segreti del palazzo. I colpi di scena non erano mancati e il cliffhanger finale ci aveva lasciato in sospeso, creando attesa per la seconda stagione che, appena terminata, non è da meno e rincara la dose, sviluppando una serie di trame e sottotrame che vi terranno incollati alla visione. Lo sviluppo narrativo, molto più complesso del precedente, è comunque di facile visione, e ciò consente di gustare il prodotto nella sua interezza, senza perdere mai di vista il lato comico.

L’equilibrio tra la leggerezza della commedia e il mistero di un intreccio crime è l’arma vincente (è il caso di dirlo 😉) di questa ottima serie che promette di sorprendere ancora. Si perché a New York gli omicidi non finiscono mai e il finale a sorpresa lascia aperti altri intriganti scenari.

Giudizio complessivo: 8

Buona visione,



Trailer



Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

Little Nightmares: La Recensione del Videogioco




GENERE: azione/avventura

SVILUPPATORE: Tarsies Studios

PUBBLICAZIONE: Bandai Namco Entertainment

DATA DI RILASCIO: 27 aprile 2017

PIATTAFORMA: PC/PS4/XBOX ONE/Switch

Una Giornata Storta: La Recensione del Libro



Autore: Eleonora Ippolito


Quanto è importante l'amicizia nella vostra vita?

Ratatouille: La Recensione del Film



Regia: Brad Bird

Ratatouille è un film d’animazione del 2007 prodotto dalla Pixar.

Il Mostro è in Tavola…Barone Frankenstein! - La Recensione del Film



Regia: Paul Morrisey


Prendete Andy Warhol e la sua Factory, fatele fare una trasferta italiana coi soldi di Carlo Ponti e il risultato finale sono due film liberi e bizzarri che rivisitano due celebri mostri dell’horror, Frankenstein e Dracula.

Thor - Love And Thunder: La Recensione del Film



Regia: Taika Waititi


Devo ammettere che le mie aspettative non erano di certo rosee, dato che, in effetti, non mi ha entusiasmato nessun film con protagonista Thor.

Archie Vs. Sharknado: La Recensione del Fumetto



Autore: Anthony C. Ferrante


Ebbene sì, se non vi siete stancati di 6 film e vari spin-off (televisivi e letterari), c'è un'altra chicca adatta a voi fan di Sharknado: il fumetto crossover con la serie di Archie.

Il Racconto dell'Ancella: La Recensione del Libro



Autore: Margaret Atwood


Stati Uniti, futuro prossimo. Le radiazioni nucleari generano infertilità e un preoccupante calo demografico.

Thérèse Raquin: La Recensione del Libro



Autore: Emile Zola


Una storia di egoismi, uomini parassiti, evoluzioni umane distruttive.

The Village: La Recensione del Film



Regia: M. Night Shyamalan

The Village è un film che parla di un villaggio appunto in mezzo ad un bosco, dove vive una cittadina che si è ripromessa di non tornare mai più in città e soprattutto di non entrare e attraversare la foresta circostante al villaggio, vista la presenza di alcune creature mostruose, e non dico altro visto che è una pellicola piena di colpi di scena.

Gretel & Hansel (2020): La Recensione del Film


Regia: Oz Perkins


Trama


Un giorno, la giovane Gretel decide di addentrarsi nel bosco insieme al fratellino Hansel alla disperata ricerca di cibo e riparo, ma non sa che la foresta è piena di insidie e pericoli mortali.

Garageland: La Recensione della Rivista





Sono una skinhead e sono orgogliosa e fiera di chi sono e quando ho saputo che gli amici di Crombie Media avevano deciso di dare alle stampe una rivista non potevo farmela di certo scappare.

Top Gun (1986). La Recensione del Film



Regia: Tony Scott


In occasione della recente uscita di Top Gun: Maverick di Joseph Kosinski, in questa breve recensione parliamo di Top Gun, lungometraggio di azione/avventura del 1986 diretto dal regista, produttore cinematografico e produttore televisivo britannico Anthony David Leighton Scott (celebre per Una Vita al Massimo e Man on Fire).

La Romana: La Recensione del Libro



Autore: Alberto Moravia


La Romana è un romanzo pubblicato nel 1947 da Moravia, esattamente 20 anni dopo il suo romanzo d'esordio: Gli indifferenti.

Le Notti Di Satana (1968): La Recensione del Film



Regia: Enrique L. Equiluz


Per l’Italia che abdica dal trono del Gotico, ecco che i cugini spagnoli raccolgono lo scettro dell’horror europeo, inzuppandolo in una personale ricetta di sangue, Madera e desiderio.

Persuasione (2022): La Recensione del Film



Regia: Carrie Cracknell


Trama


La tormentata storia d'amore tra la protagonista Anne e il suo marinaio Frederick Wentworth, troncata da lei, persuasa dalla sua famiglia, diffidente verso un pretendente "senza mezzi né rango". 

Malgrado ciò dopo 8 anni non si è ancora ripresa e il ritorno di Frederick, questa volta con una carriera ben avviata e remunerativa, riaccenderà vecchie fiamme e rimescolerà le carte in tavola...

Zarkorr! The Invader: La Recensione del Film



Regia: Aaron Osborne, Michael Deck


La produzione di questa pellicola è da parte della Full Moon, famosa soprattutto per saghe (degne o no di essere guardate, fate voi) come Trancers, Puppet Masters, Killjoy, Demonic Toys e Gingerdead Man, quindi partiamo benissimo.

Nostalgia: La Recensione del Film



Regia: Mario Martone


Un film bellissimo, puramente italiano, con uno straordinario Pierfrancesco Favino.

Crimes of the Future: La Recensione del Film



Regia: David Cronenberg


Dopo 8 anni di silenzio e circa 20 dal suo ultimo film che ho realmente apprezzato (Spider), ecco finalmente il tanto annunciato ritorno del vecchio David Cronenberg.

Follia Profonda: La Recensione del Libro



Autore: Wulf Dorn


Un mazzo di rose senza biglietto. Chiamate anonime. Disegni macabri.

Nope: La Recensione del Film



Regia: Jordan Peele


Dopo aver apprezzato tantissimo sia Get Out, che Us (questo ancor di più, e candidato per me a miglior film dell’anno), l’attesa per il nuovo lavoro di Jordan Peele era a dir poco alta, ecco forse troppo alta.