-->

Sharknado



Regia: Antony C. Ferrante


Eccolo lì!!!  C'era proprio bisogno di questa nuova creazione?

La Battaglia Dei Dannati



Regia: Christopher Hatton


Torna Dolph Lundgren, stavolta contro gli zombie, anzi non sono zombie, ma infetti.
La regia curata da Christopher Hatton non dispiace, è la storia che lascia un po' a desiderare. Il nostro inammuffibile eroe dovrà recuperare la figlia di uno scienziato rimasta prigioniera in una città piena di infetti.

Frozen - Il Regno Di Ghiaccio


Regia: Chris Buck, Jennifer Lee


Ispirato ad una fiaba di Hans Christian Andersen, Frozen è un meraviglioso prodotto della Walt Disney che come sempre ci intrattiene con storie stupende.

Open Grave


Regia: Gonzalo Lòpez-Gallego


Open Grave è un ottimo film, il regista sconosciuto Gonzalo Lòpez-Gallego ha fatto veramente un lavoro eccellente.

Insidious 2 - Oltre I Confini Del Male


Regia: James Wan


Già regista del primo capitolo Insidious e di The Conjuring - L'Evocazione, James Wan si cimenta nella seconda parte di questa storia.

Sagittario - Oroscopo 2013



Sagittario
Ciò che voi chiamate "estro" in realtà è follia pura.
Delle persone che vi girano intorno la metà sono frutto della vostra immaginazione, a volte continuate a parlare ad una sedia vuota per ore senza che ve ne accorgiate, i vostri compagni ormai lo sanno e fanno finta di nulla.

Rampart


Regia: Oren Moverman


Torna l'accoppiata Moverman/Harrelson che avevano già lavorato insieme in Oltre le regole - The Messenger.

Alex Cross - La Memoria Del Killer


Regia: Rob Cohen


Il film è l'adattamento cinematografico del romanzo di James Patterson, La Memoria Del Killer, prequel del Il Collezionista e Nella Morsa Del Ragno entrambi interpretati da Morgan Freeman, che è stato, in questo caso, sostituito da Tyler Perry (attore poco conosciuto in Italia), per motivi di età.

Ender's Game - Il Gioco Di Ender


Regia: Gavin Hood


Basato sul romanzo di Orson Scott Card, Ender's Game si posiziona molto in alto nella classifica dei bei film recensiti da questo Blog.


Enrico Testa - Chromatic Life e Otto Per Duet

Sono fiera di essere genovese, e soprattutto sono fiera di essere italiana.
Anche se a volte l'Italia e Genova mi fanno disperare.
Poi odio il mito che tutto quello che viene dall'estero è meglio.
Odio la gente che dice che se le cose non funzionano è solo perché siamo in Italia.
Io non ci credo.

Il Fondamentalista Riluttante


Regia: Mira Nair


"Con il termine fondamentalismo si intende genericamente qualunque interpretazione letterale dogmatica di testi sacri (o loro equivalenti, fuori dell'ambito religioso) che assuma i relativi precetti a fondamenti (tipicamente della religione, ma non solo) rifiutando ogni ideologia in contrasto con essi." Wikipedia


Tacchini In Fuga


Regia: Jimmy Hayward


Finalmente un film d'animazione da vedere. Ottimo lavoro per Jimmy Hayward, sicuramente migliore di Ortone Ed Il Mondo Dei Chi, di cui curava la regia.

Battledogs


Regia: Alexander Yellen


Altro capolavoro della casa di produzione The Asylum già più volte trattata da noi di Recensissimo.

Zombie Massacre


Regia: Luca Boni, Marco Ristori


Affermiamo sempre 'I film con gli Zombie vanno visti tutti', 
beh stavolta potevamo anche evitarla.

Justin E I Cavalieri Valorosi



Regia: Manuel Sicilia


Justin E I Cavalieri Valorosi non colpisce parecchio, nonostante la trama regga, probabilmente per mancanza della parte più importate dei film di animazione del genere: le risate.


Il Potere Dei Soldi - Paranoia


Regia: Robert Luketic


Se potessi girare un film intitolato Paranoia mi verrebbe in mente ben altro, più azzeccato in effetti Il Potere Dei SoldiRegia di Robert Luketic (21 e Killers), con attoroni del calibro di Harrison Ford e Gary Oldman.

Escape Plan - Fuga Dall' Inferno


Regia: Jan Mikael Håfström


Jan Mikael Håfström, a cui dobbiamo il bellissimo 1408 con John Cusack ed Il Rito con Anthony Hopckins, ci allieta e soddisfa con Escape Plan che ha come protagonisti due grandi del cinema, Stallone e Schwarzenegger.

Machete Kills




'Machete-machete-machete-machete', recitava la canzone nel primo film riguardante questo personaggio.

Linda D - Anima Rotta


Sto prendendo seriamente questa storia delle recensioni.
Così, l'altra sera, a cena da mamma, trovo sul tavolo in sala un cd molto ben confezionato in una copertina di cartoncino morbido, di un singolo di una certa Linda D, ritratta in primissimo piano, dal titolo “Anima rotta”.

Smiley


Regia: Michael J.Gallangher


Trama iniziale
In una chat anonima basta scrivere 'l'ho fatto per Lulz' per 3 volte ed un assassino (Smiley) comparirà alle spalle della persona con cui si sta interloquendo per ucciderla a coltellateUna ragazza al primo anno di college e la sua coinquilina, vinceranno la curiosità ed evocheranno Smiley che inizierà a perseguitarle.

Sole a Catinelle


Regia: Gennaro Nunziante


Checco Zalone ci sorprende ancora con il suo terzo film, forse il più bello finora.
La trama è ancora una volta molto semplice, ma ricca di spunti per gag esilaranti.

Scorpione - Oroscopo 2013


Oroscopo 2013

Scorpione alle donne fai schifo, il solo pensiero di toccarti causa terrore e raccapriccio,
ma tu orgoglioso e permaloso te

The Wicked


Regia: Peter Winther


Se qualcuno purtroppo non riesce a trovar lavoro non è detto per forza che si debba lanciare in una improbabile carriera da registaParlo ovviamente del signor Pietro Inverno regista di questa perla.

Cani Sciolti


Regia: Baltasar Kormàkur


OHHH finalmente un bel filmetto come si deve. Baltasar Kormàkur, a parte farci impazzire nel pronunciare il suo nome, mette insieme Denzel Washington e Mark Wahlberg, per regalarci un po' di azione vecchio stile anni '90.

Cose Nostre - Malavita


Regia: Luc Besson


Ommioddio!! Che succede?

Avete mai provato cosa vuol dire andare nel miglior ristorante della città e rimanere delusi dalla cena?

Dark Skies - Oscure Presenze



Regia: Scott Stewart


Per gli amanti del genere Horror, finalmente un bel film. Ottimo lavoro di Scott Stewart (altri suoi lavori Priest e Legion), che ha saputo regalare qualche brivido allo spettatore.

The Internship - Gli Stagisti


Regia: Shawn Levy


Tonfo totale per Shawn Levy (Una Notte Al Museo 1 e 2), nonostante la presenza di due grandi attori come Vince Vaughn ed Owen Wilson

Sad, Tributo Ufficiale del Funclub Zonametallica al Midian di Cremona, Sabato 28 Settembre 2013

Concerto dei Sad, Tributo Ufficiale del Funclub Zonametallica al Midian di Cremona, Sabato 28 Settembre 2013

Chiunque nella storia si sia messo a suonare, ha fatto cover.
Almeno per un determinato periodo.
Tutti sono partiti da lì.

Red Dawn


Regia: Dan Bradley


Dan Bradley, che interpretò nel lontano '86 Jason Woorhees assassino di Venerdì 13, ha fatto un'ottima gavetta lavorando come regista di seconda unità per pellicole come gli Spiderman e i The Bourne, e debutta alla regia nel 2012 con Red Dawn, remake del film Alba Rossa del 1984 di John Milius, con interpreti come Patrick Swayze  e Charlie Sheen.

L'Assassina Dagli Occhi Blu


Regia: Stephen Kay


Sara Paxton (o Reese Witherspoon? sono uguali!!!) interpreta la vita di una moglie disperata e maltrattata dal marito, e quando la disperazione raggiunge limiti logoranti, ci scappa qualche coltellata... 193 per l'esattezza!!!

Tulpa - Perdizioni Mortali


Regia: Federico Zampaglione


Federico Zampaglione, leader del gruppo Tiromancino, è ormai alla sua terza pellicola, e, per uno scettico come me sugli horror italiani, affermare che Shadow (il secondo film di Zampaglioneè un c-a-p-o-l-a-v-o-r-o, è veramente difficile, ma sarebbe falso non ammetterlo.

DangerLies



I DangerLies nascono dalla voglia di fare rock, di riportare in Italia il sound delle vere chitarre elettriche, del groove che nasce nel cuore di chi ama

Redemption - Identità Nascoste




Ohh finalmente un film che val la pena di guardare, ottima la regia, e ottimi gli attori. Vi troviamo un Jason Statham in grandissima forma (mi ricorda qualcun altro..), un po' fuori finalmente dal solito carattere che spranga di mazzate tutti, o almeno lo fa anche qui ma il profilo del personaggio e un po' più profondo e Jason (mannaggia a chi assomiglia...??) riesce benissimo ad interpretare. Superlativa invece la compagna di Statham (mmm...forse Robert De Niro..!?), Agata Buzek, che incarna a perfezione la parte.

Bigfoot



Regia: Bruce Davidson

perché perché perchééééééé???
perché dare vita a un film del genere?
la categoria l'abbiamo già riscontrata classificandola con ZandZ e quando c'è di mezzo una computer grafica pessima e/o ributtante come fa a non mancare la casa di produzione The Asylum  di cui abbiamo parlato per la prima volta in 40 Days And Nights - Apocalisse Finale.

The Heat - Corpi Da Reato


Regia: Paul Feig


In attesa di una promozione l'agente speciale Ashburn (Sandra Bullock) dovrà catturare un pericolosissimo narcotrafficante russo, dovrà forzatamente collaborare con un cafonissimo detective di Boston Shannon Mellis (Melissa McCarthy). La coppia inizialmente non funziona per diversità di caratteri e modalità, ma alle fine riuscirà ad affiatarsi.

The Call


Regia: Brad Anderson


Ottimo film, bravo Brad Anderson, che ha saputo tenere la tensione attaccata al filo di un telefono. Ottime le interpretazioni di Halle Berry e di Abigail Bresil (la piccola di Contagious - Epidemia Mortale Little Miss Sunshine).

The Frozen Ground - Il Cacciatore Di Donne


Regia: Scott Walker


Secondo film per Scott Walker e gli tocca girarlo con Nicolas Cage, che dire, non c'è male come inizio.

Stolen


Regia: Simon West


35 milioni di dollari per girare questo film... Simon ma che c...o fai? Bah!!

You're Next


Regia: Adam Wingard


Trama
Una famiglia si riunisce per festeggiare dopo tantissimo tempo; durante la cena fra rancori ed invidie iniziano ad arrivare dei dardi che uccidono alcuni presentiSotto assedio da degli sconosciuti incappucciati inizia la lotta per la sopravvivenza, i killer avranno qualche contrattempo, alla fine (ma si capisce molto prima) non sarà affatto nient'altro che un piano orchestrato per ereditare le fortune del padre. Svelato il finale!!

Dead in Thombstone


Regia: Roel Reine


Ahhh peccato, mi aspettavo di piùun film con Micky Rourke e Danny Trejo, quest'ultimo reso famoso dal celebre Machete (l'ho visto solo 145 volte) poteva aver quel qualcosa in più che... purtroppo gli manca.

La Fine Del Mondo


Regia: Edgar Howard Wright


Il regista di Shaun Of The Dead (L'Alba Dei Morti Dementi) ritorna col genere parodico. Oggetto della parodia è questa volta la fantascienza e anche il classico film di costume intimista britannico con intenti educativiLa morale del film, se di morale possiamo parlare, è però pazzoidale, per non dire delirante.

Tutto inizia come in un normale film drammatico. Gary King, un alcolizzato con un'incurabile sindrome di Peter Pan vive nel ricordo del suo fulgido passato di bulletto della scuola quando era ammirato da tutti, specialmente dai suoi inseparabili quattro amici con cui formava una banda di simpatici scapestrati. Gary sfiora adesso i quaranta, non ha combinato nulla nella vita ed è a un passo dal suicidio.


Improvvisamente ha l'idea geniale di ripercorrere il mitico Miglio Dorato nella cittadina di origine, ovvero un giro non-stop dei 12 pub del paese. Nemmeno da ragazzi i cinque erano riusciti nell'intento. Così Gary con la sua nuova ispirazione riesce a trascinare, per lo più con l'inganno o grazie subdoli ricatti morali, i suoi quattro amici diventati ormai noiosi uomini d'affari, assai lontani dalla sua scoppiettante dimensione adolescenziale.


Fin qui tutto bene, divertente e strepitosa la folle interpretazione di Simon Pegg nei panni di Gary. 
Il vero delirio inizia quando i cinque si accorgono (nonstante i fumi dell'alcol) che c'è qualcosa di strano in città: gli abitanti sono diventati una sorta di robot zomboidali.

Inizia allora una lotta all'ultima birra contro i nuovi nemici. Abbondano fiumi di turpiloquio, conti sospesi con personaggi del passato ormai trasformati in gelidi automi vengono sciolti, creando continui e comici colpi di scena, fino a quando i cinque balordi ubriaconi si scoprono i salvatori della Terra.

Interpretabile anche come un delirio di onnipotenza, o il sogno sogno mitomane del disperato protagonista, il finale distopico potrebbe lasciare lo spettatore con un palmo di naso e con il filosofico interrogativo circa il valore della natura umana...


Il film è piuttosto spassoso nel complesso, l'intento comico va a segno. I personaggi sono credibili e, se non fosse che in certi momenti il kitsch degli inseguimenti con gli automi zombeschi diventano banali, l'idea nell'insieme è quantomeno riuscita.



Alice Salvatore



Trailer


Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui ;) :

Nero Infinito



Regia: Giorgio Bruno



Perdincibacco!!
Poffarbacco!!
Perdiana!!
Porca troia!!
Ci vuole impegno per fare un film peggiore di questo

A parte la trama rivista già rivista e rivisitata in tutte le salse, quello che colpisce come un diretto sugli zebedei è il cocktail di errori agghiaccianti che formano il film. Mi spiego meglio, per una buona caduta servono diversi fattori concomitanti, terreno sdrucciolevole, scarpe troppo larghe, il peso del corpo sbilanciato in vario modo, l'assenza di appigli o l'aver le mani impegnate, tutto questi elementi insieme portano alla frattura del setto nasale contro il pavimento.. ora per il film in questione è la stessa identica cosa:

  • la regia è scarsissima, non dona nulla al film;
  • la recitazione degli attori è nulla, le frasi vengono dette senza peso e senza toni;
  • i dialoghi sono terribili e inudibili, sembrano copiati da altri film e mescolati a caso;
  • accadono cose senza senso ;
  • si capisce chi è l'assassino dopo 5 minuti (tra l'altro l'attore non è all'altezza della parte);

Ma andiamo con ordine..


Trama: un serial killer uccide prendendo spunto dagli omicidi raccontanti in dei libri (non ci aveva mai pensato nessuno!!!)


Regia: a volte sembra di guardare un altro film, il regista inserisce spezzoni di "vita quotidiana" dei protagonisti con la delicatezza di un esame rettale, in più alcune "tracce" investigative vengono lasciate in sospeso senza più nessun riscontro..


Recitazione: fiacca da morire, discorsi monotono, frasi dette in maniera troppo sbrigativa e senza colore, idem per espressioni che invece sovrabbondano nell'assassino rendendolo anziché inquietante, ridicolo, eppure si vanta la presenza nel film di 2 registi famosi, che però a mio avviso non hanno riguardato le scene girate. 


Dialoghi: e qui ci divertiamo proprio, ne ho trascritto alcuni giusto per fare un esempio concreto:


Delitto sulla banchina. 
Viene ritrovata una macchina con l'autista morto per un colpo alla testa.

Medico Legale: Ora del decesso alle 2 di notte

Poliziotta: Chi ha scoperto il cadavere?
Medico Legale: Quella ragazza, passava da qui mentre faceva jogging
Poliziotta: Quindi pensi che non fosse solo?

ehhh??? perché "quindi pensi che non fosse solo", il Medico Legale non ha detto niente che potesse dare l'incipit per quel "quindi".. 
andiamo avanti

stessa scena, la poliziotta guarda dentro la macchina e

Medico Legale: le macchie di sangue attorno al sedile dimostrano che qui c'era seduto qualcuno

la Poliziotta spara la domandona da premio Nobel: qualcuno che è scappato dopo aver commesso l'omicidio?


ma porca vacca, hai un cadavere al volante con un buco in testa sulla sinistra e la testa inclinata verso destra, ti dicono che c'era un passeggero seduto al momento dell'esplosione del colpo... e tu ipotizzi che potesse essere l'assassino????  
e come cazzo ha fatto a sparare ???? ed il Medico Legale le risponde anche, invece di mandarla a fare in culo: no non credo (eh già rimane qualche dubbio, metti che il passeggero fosse Flash oppure Superman sarebbe stato possibile sparare e poi sedersi di corsa per beccarsi gli schizzi di sangue)

ma ecco che arriva lo scienziato Poliziotto: quindi il ragazzo conosceva il suo assassino??


ma perchéééé da cosa deduci che il ragazzo conosceva il suo assassino, ancora con sti 'quindi' buttati così a caso


ed ancora : nessuna scheggia di vetro, quindi il finestrino era abbassato


complimentoni, che sagacia!!

aggiungerei.. 
quindi il freno a mano era tirato, 
quindi il ragazzo studiava poco, 
quindi era daltonico!!

Tutto ciò accade in 5 minuti 5 di film, immaginate il resto
Accadono cose senza senso:
abbiamo appena letto che si ipotizzava che il ragazzo conoscesse l'assassino, bene, peccato che poi questa pista nel film decada senza nessun avvertimento, cioè non si vede qualche indagine sugli amici della vittima, niente...non se ne parla più e basta. Le uniche 3 persone indiziate per omicidio, sono la scrittrice del libro l'editore con cui ha una relazione. Sotto torchio la scrittrice e l'editore riferiscono che c'è una terza persona, Leo il barista, che conosce il contenuto del nuovo libro, e quindi potrebbe essere anche il potenziale assassino, ma la cosa non tange i due poliziotti fanno finta di non sentire...boh!!!

Gli strumenti di tortura inquadrati sono alquanto inusuali, perché mettere una chiave a "pappagallo" quando hai già una pinza e un paio di tenaglie? cosa ci fai con la chiave a "pappagallo"?....inoltre ci sono 3 martelli uguali....3!!
Il Poliziotto costretto a leggere il libro per prevedere le mosse dell'assassino, legge a casa sua a voce alta..!?? Ragioniamo, ma chi è che legge a voce alta da solo?? Una voce fuori campo non sarebbe stata più decente?

L'identità dell' assassino si scopre dopo il quinto minuto di film, giuro!!!
Mi domando perché perché si continui ad insistere con gli Horror italiani, a parte qualche caso raro non si fa altro che cadere nel ridicolo.




ZandZ | Recensissimo

ZandZ raccoglie il peggio del peggio: film che mai avrebbero dovuto essere concepiti né tantomeno pubblicati. Si meritano d'ufficio un -1, che per chi ne capisce di informatica significa 'ERRORE'.



Giudizio complessivo: -1

Buona visione e alla prossima,

Recensissimo



TRoiler



Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui ;) :

Se io fossi un produttore discografico - Recensione del singolo di Barbara Luna Festelli "IN PIEDI"





In Piedi - Barbara Luna Festelli

Sì, perché una volta era facile.
C'era qualcuno che ci metteva i soldi, che li investiva in un progetto.
e chi lo faceva doveva stare bene attento su chi li investiva e soprattutto che poi il progetto funzionasse.

Bilancia - Oroscopo 2013


Oroscopo 2013


Bilancia. Antipatici soprattutto al genere femminile, sono comunque molto socievoli mangiano poco e sporcano meno.

Watchmen


Regia: Zack Snyder



Premessa: per chi non avesse visto il film, lo faccia prima di leggere la recensione.

Watchmen è tratto dalla miniserie a fumetti di 12 numeri di Alan Moore, il papà di V For Vendetta (e ho detto tutto), la regia è stata affidata a Zack Snyder, conosciuto dal grande pubblico per aver precedentemente curato quella di 300 (e ho ridetto tutto), capolavoro del cinema.