-->

Per Chi Vive Sulle Tartarughe


Autore: Leonardo Mercandante

Per chi vive sulle tartarughe

TRAMA


"Com'è fatto il mondo?" Le risposte di un bambino diventano un universo popolato da strani animali, umani magici, tartarughe e altri animali parlanti. Dino ha cinque anni e va alla scuola materna. Ha un'amica di nome Greta, un pappagallo di peluche come confidente, più di una maestra imbrogliona e due genitori che non vanno molto d'accordo. 

La mamma viene da un paese lontano. Lei è presente, il padre quando se ne ricorda. Dino spera che le sue domande lo aiutino a capire il mondo, ma nel mondo degli adulti sembra che ci siano pochi spazi per lui.

Entra così in un mondo parallelo dove La Ditta vuole liberare le persone dalle loro preoccupazioni. Ma le preoccupazioni "rendono vivi", creano legami. A combattere La Ditta ci sono personaggi fantastici come Vinicio dal cappello magico e il pancione confortevole, Matilda, La Tartaruga Grande e quella Piccola, i ricci e tanti altri. E così, attraverso metafore e fantasie, vengono affrontati discorsi importanti ma che tutti possono capire: bambini e adulti. "Per chi vive sulle tartarughe" è una grande metafora sull'umanità e sul controllo che certi poteri esercitano su di noi, amplificando questioni che sono tutt'altro che "immaginarie".


COMMENTO

Per chi vive sulle tartarughe è un romanzo per quei ragazzi che vivono la loro vita come dei sognatori, cercando un avventura e soprattutto interrogandosi su tutto.

Ho trovato questo romanzo molto carino, ci sono tanti spunti riflessione ed è molto bello da seguire, perché le varie situazioni e scene riescono a far immedesimare il lettore che si incuriosirà su come continuerà la vicenda.

Il romanzo parla di un bambino di 5 anni che ha un libro dove c'è scritto che il mondo è sulle spalle di una tartaruga. Da questo lui si inizierà a chiedere “su cosa poggia quella tartaruga?” e la sua conclusione è che è su un'altra tartaruga che è su un altra e così via.


Per verificare la sua ipotesi scriverà una lettera alle tartarughe e da lì inizierà un viaggio affascinante e curioso in mezzo a un mondo del tutto fantasioso.

La lettura è veramente scorrevole e non ci sono termini difficili, difatti si legge facilmente e proprio per questo è adatto i ragazzi.

Come personaggi abbiamo Dino che, da bambino di 5 anni qua l'è, si comporta come è normale alla sua età, con una piccola differenza visto che è molto intelligente e maturo. Ci sono anche personaggi "animali" come tartarughe, ricci, gatti e così via.

Uno dei personaggi che si rivelerà davvero importante è Vinicio che sarà la nostra guida alla scoperta di questo mondo parallelo.

Le ambientazioni sono molto belle e curate, anche nella presenza di tutti i personaggi sfondo.

Mi è piaciuto il tipo di narrazione che ha usato l'autore rendendo sé stesso parte integrante della storia.

Il finale mi ha lasciato con molta curiosità su come la storia potrebbe continuare.

Ve lo consiglio? Si, è un bel libro,si fa leggere e lo consiglio soprattutto ai ragazzi.

Giudizio complessivo: 7.5
Buona lettura,




Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

Nessun commento:

Posta un commento