-->

21-12-2012 La profezia dei Maya (Doomsday Prophecy)



Regia: Jason Bourque


TRAMA: La Terra è sconvolta da una serie di dissesti geologici che fanno seguito a un violento terremoto che ha inghiottito il Mar Nero. Stranamente gli eventi erano stati tutti predetti da Rupert Crane, scrittore di romanzi catastrofici. Coinvolti loro malgrado, i giovani Eric e Brook trovano Crane morto, che ha assegnato loro lo scopo di salvare il mondo.


Io sono molto legato a questo film, perché è quello che mi ha fatto amare il "genere" (o sottogenere) dei B-movie. 

Se non fosse per gli effetti speciali, che comunque sono usati in maniera migliore rispetto al king dei B-movie, cioè l'Asylum, il film sembrerebbe un normale film catastrofico prodotto da Hollywood (come 2012 sullo stesso tema e molto più famoso di questo). 



Il film ruota intorno alle profezie Maya sulla fine del mondo (come suggerisce il titolo italiano, che personalmente trovo più adatto di quello originale) che sono tornate di moda in questi giorni, ma stranamente ribalta alcuni cliché dei film catastrofici. 

Sebbene tutto il film sia ambientato in America, viene mostrato come l'intero mondo, e anche la nostra Italia, sia stato colpito dalla catastrofe. Inoltre tutte le persone nel film si fidano delle parole degli altri, cosa che non accade spesso nei film (specialmente horror), con conseguenze catastrofiche. 


Il film offre anche spunti di riflessione su quello che è l'utilizzo delle enigmatiche Teste Moai, che però non spoilero. 

Sulle interpretazioni degli attori non mi sbilancio troppo, perché si vede che si sforzano a sembrare realistici. Purtroppo la recitazione non viene aiutata dal doppiaggio italiano, che è spesso fuori sincrono. 

Io sinceramente me la sento di consigliarvelo, perché se vi concentrate sul film, e non sugli effetti speciali, che comunque in alcune scene sono usati benino, la sua visione potrebbe risultare piacevole. 

Giudizio complessivo: 8.5 
Buona visione,


Trailer


Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

Nessun commento:

Posta un commento