-->

Close Enough



Ideatore:  J. G. Quintel

Close Enough è una serie televisiva animata creata da J. G. Quintel.

L'ho iniziata su consiglio di un mio amico e non ne sono rimasto deluso. Avevo un po' paura di ritrovarmi davanti ad un cartone animato che, con la scusa di essere per adulti, avrebbe messo in scena battute e gag piuttosto puerili (il trailer mi aveva dato questa sensazione) ed invece ho iniziato sin da subito a ridere come un dannato.

Non so però se questa sia una serie che possa essere apprezzata da un pubblico ampio, perché è molto, molto demenziale e perché in tanti punti presenta un umorismo black humor.

Altro elemento da tener conto è che succedono cose assurde e folli come se nulla fosse, solo perché la trama ne ha bisogno. E la cosa mi piace tantissimo.


Gli episodi hanno l'unico scopo di intrattenere, non vengono analizzati determinati temi. L'unica eccezione riguarda quello della vecchiaia.

Mi spiego meglio: non si parla in modo esplicito di questo argomento, però viene usato come pretesto di trama per alcuni episodi. Praticamente è stato utilizzato come macguffin (da wikipedia: "Il MacGuffin è un motore virtuale e pretestuoso dell'intrigo, un qualcosa che per i personaggi del film ha un'importanza cruciale, attorno al quale si crea enfasi e si svolge l'azione, ma che non possiede un vero significato per lo spettatore").

Quello che mi piacerebbe capire è se nei prossimi episodi se ne parlerà in modo più diretto o se continueranno ad usare così questa tematica.

In sostanza, Close Enough è una serie molto leggera, che diverte in modo non banale ed è perfetta per spegnere totalmente il cervello.

Particolarmente consigliata agli amanti del black humor.

Buona visione,


Trailer

Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

Nessun commento:

Posta un commento