-->

La Guardiana Dei Draghi: Il Cristallo Di Lunus



TITOLOLa Guardiana Dei Draghi: Il Cristallo Di Lunus
AUTRICEVeronica Garreffa
GENERE: Fantasy


TRAMA

Hope Edison sa di essere stata adottata, ma è ignara delle sue vere origini. La vita sulla Terra le ha insegnato a stare alla larga dai prepotenti che la prendono sempre di mira, ma l'ha tenuta del tutto lontana dalla guerriera forte e saggia che sarebbe dovuta diventare. 

D’un tratto cominciano ad accadere cose strane, finché la verità
non viene svelata. Tutto quello che viene raccontato alla ragazza non fa altro che urtare il suo carattere fragile e demolire le sue poche certezze. Tuttavia gli episodi seguenti le fanno capire che, per la prima volta, deve assumersi le sue responsabilità, così decide di gettarsi in quello che, in un primo momento, le sembra solo una follia. Con il tempo Hope capirà che, quando ci si trova di fronte alle difficoltà, non bisogna scappare ma combattere. 

Una storia, in bilico tra mondi reali e mondi fantastici, costruita intorno all’idea che, per raggiungere la pace, non debba esserci uno scontro tra Bene e Male ma che si debba stabilire l’Equilibrio tra di essi. 

Un’avventura fantasy che vuole essere anche la metafora del percorso interiore per trovare se stessi. Ogni personaggio ha il suo passato e dovrà compiere un viaggio fisico, ma soprattutto psicologico, prima di poter combattere il nemico.



COMMENTO

In questo periodo ho letto davvero tanti fantasy, però non me ne era ancora capitato uno dove si parlasse di draghi, questa cosa mi aveva incuriosito molto. In realtà i draghi non sono molto presenti (o almeno in questo primo volume) però nonostante ciò la storia è molto intrigante.

La lettura parla di questa ragazza che ha vissuto per 13 anni sulla terra dove era stata mandata da piccola in seguito ad alcune vicende. All'età di 17 anni però viene fatta ritornare sul suo pianeta d'origine dove dovrà affrontare un'avventura.

Sulla terra era la tipica ragazza che non ha tanti amici e che viene presa in giro, sul suo pianeta invece è molto importante. Mi è piaciuta molto la trama della storia con questa leggenda sui draghi e questo Cristallo.

I personaggi del pianeta sono davvero molto simpatici e hanno tutti un qualcosa di particolare che li rende davvero intriganti.

La protagonista, Hope, è una ragazza davvero insicura però dentro di lei risiede un grande potere.

Il resto dei personaggi è secondario rispetto a lei che è la protagonista indiscussa. Nonostante questo hanno tutti un loro tratto distintivo che li rende speciali. Abbiamo Glandarius che è il capo della spedizione, Emris che il medico, Ray che riesce a comandare fuoco, i due gemelli Brandon e Aida (lui è un cascamorto mentre lei è molto estroversa), Zen che è il più riflessivo e Margut che è un gigante dal cuore d'oro.

Ho apprezzato molto come la scrittrice ha sviluppato la trama nonostante ho trovato alcune parti un po' superficiali soprattutto quelle ambientate sulla terra. Mi è piaciuta molto l'ambientazione e la presenza di diversi personaggi di fantasia.

Mi è piaciuto molto anche il modo di affrontare le situazioni dei personaggi, però mi sarebbe piaciuto se ci fosse stata un po' più di azione in alcune scene.

La lettura è molto scorrevole ed è molto facile da seguire, figuratevi che io l'ho letto in pochissimo tempo proprio perché era bello da leggere, non era noioso, non c'erano punti morti ed era ricco di colpi di scena.

Concludo col dire che il finale mi ha lasciata un po' spiazzata perché è un finale non finale. Non sembra il finale di un libro ma di un capitolo ed è la stessa cosa che ho riscontrato nel libro La Città Celata  dove anche lì vi avevo dettola stessa cosa. 

Nonostante questo sono davvero curiosissima di sapere come continuerà la storia e come la nostra Hope imparerà a padroneggiare i suoi poteri.

Ve lo consiglio ? Certo che si è un fantasy con i fiocchi.

Giudizio complessivo: 8+
Grazie per aver letto fin qui,


Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

Nessun commento:

Posta un commento