Il Delitto di Sand Lake



Il Storia Vera dietro 𝑻𝒘𝒊𝒏 𝑷𝒆𝒂𝒌𝒔

Il 7 Luglio 1908 la ventenne 𝐇𝐚𝐳𝐞𝐥 𝐈𝐫𝐞𝐧𝐞 𝐃𝐫𝐞𝐰 passeggiava raccogliendo more lungo la Taborton Road, nei pressi di Sand Lake, nello stato di New York.

Quella fu l'ultima volta che fu vista viva.

Gli unici testimoni furono Frank Smith, un giovane contadino con cui si frequentava, e Rudolph Gundrum, un venditore ambulante di carbone della zona.

Le indagini si concentrarono fin da subito sulle relazioni passionali della giovane donna, anche se i familiari e gli amici negarono queste ipotesi. Le tesi dei familiari furono immediatamente smentite, dopo il ritrovamento di alcune lettere. Una corrispondenza che Hazel teneva con uomini molto più grandi di lei.

Poco tempo dopo la sua scomparsa si scoprì che la mattina dell'omicidio la ragazza si era licenziata dal lavoro senza un apparente motivo.

Il corpo di Hazel fu ritrovato sulle rive di uno stagno, quattro giorni dopo, così mal ridotto e rovinato dall'acqua, che l'identificazione del corpo fu possibile solamente grazie ai vestiti. Un colpo alla testa fu la causa del decesso, probabilmente per opera di un oggetto contundente sconosciuto.

Frank Smith era il principale indiziato, poiché era innamorato della ragazza e perché in più di un interrogatorio si era contraddetto.



William Taylor, lo zio di Smith, aveva corteggiato Hazel e finì nel mirino degli inquirenti, così come un macchinista di treni e un milionario di Albany, Henry Kramroth, proprietario di una struttura alberghiera dove accadevano strani raduni con orge segrete.

All'epoca l'omicidio di una persona di classe sociale come quella di Hazel, era considerato quasi irrilevante e tra la gente del posto regnava l'omertà. Questo comportò la chiusura delle indagini per mancanza di prove. 

Ad oggi l'omicidio di Hazel rimane irrisolto a differenza di quello di Laura Palmer.





Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

Nessun commento:

Posta un commento