-->

The Skeleton Key – La Recensione del Film



Regia: Iain Softley

A volte voler fare del bene e aiutare chi ne ha più bisogno può essere molto pericoloso.

Breve Sinossi


Caroline è una ragazza che ama aiutare le persone in difficoltà e, per guadagnare i soldi necessari al fine di pagare gli studi da infermiera, assiste i malati terminali. Dopo la morte di un paziente, la giovane decide di andare a New Orleans e qui trova lavoro come assistente per Benjamin, un uomo anziano che dopo un incidente è rimasto paralizzato e non parla. L’uomo vive in una grande casa con la moglie Violet, una donna molto misteriosa. Sembra un lavoro tranquillo ma Caroline non immagina minimamente quali segreti oscuri e pericolosi si celano in quella grande casa, dove nulla è ciò che sembra.


Analisi e Parere Personale


The Skeleton Key è un film del 2005 di genere horror, thriller e mistero diretto da Iain Softley.

La pellicola presenta sin da subito la sua protagonista Caroline, una ragazza molto dolce, determinata nell’aiutare gli altri e, per farlo, lavora come assistente per i malati terminali in un ospedale al fine di guadagnare i soldi necessari per pagare gli studi da infermiera ed è interpretata da una fantastica Kate Hudson

Dopo la morte di un paziente, la giovane decide di trasferirsi a New Orleans e qui trova lavoro come assistente per un uomo anziano di nome Benjamin. L’anziano, paralizzato e muto dopo uno strano incidente, vive in una grande casa con la moglie Violet. Tutto sembra procedere per il verso giusto fino a quando Caroline inizia a sentire strani rumori in casa e a vedere cose strane. La ragazza non sa che sta per piombare in un incubo ad occhi aperti, dove nulla è come sembra e dove credere in qualcosa può rivelarsi molto pericoloso. 


Dopo questa premessa, analizziamo insieme quali sono gli elementi che costituiscono questo film:

1.Trama. La trama è ben costruita, geniale, originale e ricca di colpi scena. In essa si mescolano diversi elementi i quali danno vita ad una storia avvincente caratterizzata da un senso di inquietudine di ansia sempre crescenti. Lo spettatore è catturato totalmente dalla storia per tutta la durata del film, e la stessa non risulta ma noiosa e non cade mai nel banale;

2.Personaggi. I personaggi sono senza dubbio ben costruiti e ben caratterizzati, soprattutto per quanto riguarda il personaggio della protagonista Caroline e di Violet, la moglie di Ben. Sicuramente con Caroline fin dall’inizio è possibile creare un fortissimo legame empatico, e la stessa accompagnerà per tutto il film lo spettatore e, insieme, dovranno cercare i vari indizi disseminati nell’immensa magione al fine di scoprire la verità; 

3.Prova recitativa degli attori. La recitazione di ogni attore coinvolto è molto buona, ma è solo grazie alla prova recitativa regalata dalle attrici Kate Hudson e Gena Rowlands che la pellicola raggiunge degli standard qualitativi altissimi. Entrambe riescono a trasmettere allo spettatore una serie di emozioni incredibili e, grazie alle loro movenze e alle loro espressioni facciali, riescono con bravura e maestria a far sentire chi sta guardando il film parte integrante di esso;

4.Ambientazione. L’ambientazione è sicuramente uno dei punti di forza del film. La grande casa incute un senso di ansia e di tensione sempre più crescente man mano che la storia si sviluppa. Ogni minimo particolare dell’ambiente è curato perfettamente, riesce a spaventare e sembra di sentire sulla propria pelle il sudore scaturito dall’afa e dall’ansia che quel luogo riesce a trasmettere.


The Skeleton Key è un film che funziona sotto ogni aspetto, la qualità c’è, si vede ed è ottima. I vari elementi utilizzati, e diversi tra loro, si mischiano e combaciano alla perfezione e il tutto va a creare un‘opera bellissima. 

Consiglio vivamente la visione di questa piccola gemma a tutti gli amanti del mistero e del thriller, in quanto ne rimarrete piacevolmente sorpresi e sconcertati, soprattutto nella parte finale. 

Come al solito, voglio lasciarvi con un mio consiglio miei cari amici: state attenti a cosa volete credere e in cosa volete porre le vostre credenze perché…solo quando iniziate a credere inizia la paura!


Punti di Forza

-Trama
-Personaggi
-Attrici (Kate Hudson e Gena Rowlands)
-Ambientazione
-Ansia, tensione e mistero

Punti Deboli

-Nulla di particolare


Buona visione,



Trailer


Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

Nessun commento:

Posta un commento