-->

Midnight In Paris - La Recensione del Film



Regia: Woody Allen 

Metti una notte, da soli a passeggiare per le strade di Parigi deserte, metti poi che una macchina d'epoca si accosta e finisci ad una festa. Se poi a questa festa trovi Zelda Francis Scott Fitzgerald, Ernest Hemingway, Salvador Dalì, Pablo Picasso e la sua amante Adriana, allora questa avventura merita di essere raccontata in un film.

Grazie Woody Allen per averci regalato Midnight in Paris, disponibile su Netflix.


Trama


Gil (Owen Wilson), affermato autore di Hollywood, è alle prese con il suo primo romanzo, ma ben presto incontra il blocco dello scrittore. 

In vacanza a Parigi con la fidanzata Inez e con i genitori di lei, John e Helen, Gil vive un'avventura senza precedenti: una notte, infatti, sale a bordo di una misteriosa auto d'epoca che trasporta niente meno che Francis Scott Fitzgerald e sua moglie Zelda. Grazie a loro, egli entrerà in contatto con l'affascinate universo artistico della Parigi degli anni Venti, provando il piacere degli incontri con Hemingway, Picasso e tutto il milieu culturale del tempo, cercando di fare in modo che il 'miracolo' si ripeta ogni notte.


Mood


Che Woody Allen ami Parigi non è un mistero, e in questo film traspare tutto il suo amore per la città. 

Il film è scandito da un ritmo piacevole e dalle battute ben assestate dei personaggi. Lo humour e l'eros sono le forze trainanti di un divertimento assoluto. Le atmosfere degli anni Venti parigini lasciano a bocca aperta lo spettatore per tutto il tempo. 

Lo scintillio, le paillettes, le musiche e lo spirito dell'epoca catalizzano l'attenzione, incantando completamente lo spettatore. Il viaggio di Gil diventa il viaggio che ognuno di noi avrebbe voluto fare, al cospetto dei giganti del '900.


Da guardare con:


- appassionati di storia;
- amanti di Parigi.


Buona visione,



Trailer

Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

2 commenti:

  1. Tra i film cartolina di Allen questo è quello indubbiamente più riuscito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Delizioso! Se la gioca con Vicky Cristina Barcelona quanto a fattore cartolina, ma qui c'è anche il fattore "epoca"! ;)

      Elimina