-->

Il Segreto Di Greta


Autore: Oreste Coletta

Un romanzo ispirato a fatti realmente accaduti.

TRAMA

Il protagonista Brando Conte nasce dalla penna di un investigatore privato vero. Conosce la mente umana, per lui è come un’altalena: tra intuito e casualità. Nonostante i tanti anni d’esperienza alle spalle, l’adrenalina -sua compagna e amica- resta la stessa del primo giorno.

La sua vita non è mai stata tranquilla: ha imparato in fretta il termine azione. Per sopravvivere prima, poi per passione. Una giovane ragazza di quindici anni, Greta Sala è il suo ultimo caso. Il rapimento porta Brando a combattere insidie, tra giochi di potere e verità nascoste. L’investigatore dovrà anche fare i conti con una città dove la guerra non è mai stata dimenticata.

Mentre il tempo stringe, tra bugie e inseguimenti alla ricerca della verità, Brando è diviso in due, tra il suo presente adrenalinico ed il suo passato burrascoso. L’attenzione verso una donna che non conosce -ma che incuriosisce- lo porterà davanti a nuovo sentimento: la fiducia. Due tempi uniti tra loro che mostrano l’uomo dall'aspetto e dall'intuito fuori dall'ordinario.

                  

COMMENTO

Di questo romanzo mi hanno intrigata e invogliata ad accettare la collaborazione due cose: il fatto che fosse l'autobiografia di un investigatore privato, ma soprattutto che il tutto fosse basato su fatti realmente accaduti.

La storia parla di un investigatore alla ricerca di questa ragazzina, Greta, che è scomparsa. Il suo rapimento però è strano a causa della mancanza di richiesta di riscatto e per il fatto che i rapitori non si sono in alcun modo messi in contatto con la famiglia che è molto ricca.

Un altro dei particolari che risulta strano è il comportamento del padre di Greta.

La storia è intrisa di dolore poiché gli eventi narrati sono molto tristi e il libro è ricco di segreti che fanno male.

La vicenda principale è accompagnata da aneddoti passati dell'investigatore che intrigano il lettore, anche se personalmente mi sarebbe piaciuto se qualche particolare di questi racconti fosse stato un po’ più approfondito.

La lettura è scorrevole ma il ritmo è a tratti lento. La copia che ho letto io era senza editing e questo ha un po’ influenzato la lettura. Nonostante ciò l'ho trovato ugualmente interessante e stimolante. Solo che mi aspettavo che ci fosse più azione e meno parole.

Mi sarebbe piaciuto se il libro fosse stato più ricco di descrizioni così da riuscire ad immedesimarmi meglio nella storia.

Brando è un personaggio che attrae il lettore perché la sua dimestichezza nelle indagini mostra quanto la sua esperienza giochi un ruolo fondamentale nel suo lavoro. Inoltre lui lavora come se stesse giocando una grande partita a poker dove nulla è lasciato al caso o al destino. Mi è piaciuto attraversare tutti i vari stati d'animo di Brando durante l'indagine, poiché lo rendevano più umano.

Penso che la cosa che mi abbia colpita di più è stato il finale del tutto inaspettato che lascia intendere un continuo della storia.

Ve lo consiglio? Si è davvero una lettura innovativa e stimolante!

Giudizio complessivo: 8
Grazie per aver letto fino a qui,


Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

Nessun commento:

Posta un commento