-->

Congelier Mansion - La Casa Costruita dal Diavolo



Charles Wright Congelier, un benestante uomo d'affari del Texas, nel 1860 commissionò una delle case più belle e ricche di quell'epoca a Ridge Avenue (Pittsburgh - Pennsylvania). 

Egli, insieme alla moglie Lyda, organizzò diverse feste per "guadagnarsi" l'appoggio e il rispetto dei più potenti elementi che abitavano la cittadina. 

Poco dopo, Lyda si ammalò diventando meno attraente, a tal punto da spingere Charles a rivolgere le sue attenzioni verso la sua giovane governante e alle prostitute dei locali notturni. 

Nel 1871, la sua relazione con la domestica fu scoperta. Lyda scoprì il tradimento meditando una fredda vendetta. Accoltellò entrambi durante il sonno, prima la domestica e poi suo marito che, colpito di striscio, riuscì a scappare di casa. 

Congelier riuscì a tornare a casa sua dopo qualche giorno ma, una volta rientrato, trovò Lyda nel soggiorno che si dondolava al buio su una sedia mentre canticchiava una ninna nanna sottovoce, stringendo tra le mani al petto, la testa della sfortunata governante. La donna venne processata e giustiziata, lasciando la casa vuota fino al 1892.


Negli anni a seguire, molte famiglie scapparono terrorizzate dalla residenza Congelier, dichiarando di aver sentito urla e pianti di donna. Molti parlarono di ombre che giravano lungo i corridoi e sedie a dondolo che si muovevano da sole. 

Tutti questi avvenimenti portarono inevitabilmente a lasciare l'abitazione, nuovamente in stato di abbandono. 

Nel gennaio del 1901, un medico di nome Adolph C. Brunrichter, acquistò la casa ad un costo bassissimo pur sapendo che ciò dipendeva dalla sua malefica fama. 

Brunrichter iniziò sin da subito a comportarsi in modo molto strano, vivendo in totale solitudine e alcune volte non presentandosi neanche a lavoro. Diventò scorbutico e aggressivo, alcuni vicini lo videro anche parlare da solo in veranda.


Nella notte del 12 agosto 1901, tutto il vicinato si svegliò per via di un urlo proveniente dalla casa. I primi testimoni dissero di aver visto una luce rossa provenire dalla casa, seguita da una forte esplosione ma nessuno di essi vide uscire il medico dall'abitazione ed il suo corpo non venne mai ritrovato. 

Quando la polizia locale arrivò sul posto, trovò in casa il cadavere di una donna senza testa e in evidente stato di decomposizione. Dopo ulteriori ed accurate indagini, gli agenti ritrovarono altri 5 corpi senza testa inseriti in sacchi di iuta e le relative teste immerse in vasi di vetro nei sotterranei della casa. 

Tutto portava ad unica conclusione; ovvero che il medico avesse ucciso quelle 6 persone per interesse scientifico. Il medico non venne mai rintracciato, ma nel 1927 a New York venne arrestato un barbone per ubriachezza e schiamazzi, e questo dichiarò alle autorità di chiamarsi Adolph Brunrichter. 

Il 14 novembre 1927, si verificò una violenta esplosione che devastò l'intero quartiere. Molte case, tra cui Congelier Mansion, vennero rase al suolo e questa casa maledetta fu l'unica a sprofondare nel terreno. 

Dopo quest'ultimo avvenimento, l’intera zona diventò disabitata, per poi essere sfruttata per la costruzione di una statale che oggi attraversa Pittsburgh. 

Avreste mai rilevato questa casa all'epoca dei fatti?! Conoscevate questa storia?! 

Ditemi la vostra nei commenti.


Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

Nessun commento:

Posta un commento