-->

Apocalisse Post-Caffè


Autore: Laura Ravy


"Cerco una persona" disse lei, quasi sussurrando. "Un ragazzo che si chiama Matteo. Lavora ancora qui, giusto? Qualche mese fa mi ha rovesciato un caffè addosso" 

TRAMA

Matteo, venticinque anni, è un distratto cronico e un disastro di cameriere, e lo dimostra per l'ennesima volta quando rovescia per sbaglio un caffè addosso a una cliente. Deciso a volerle ripagare la maglietta rovinata, commette il grave errore di chiedere quanto costa, senza sapere di trovarsi davanti alla ricchissima coetanea Silvia Gufo

La ragazza cerca di dissuaderlo, ma dopo parecchie insistenze gli comunica il prezzo del danno: seimila euro. Il patto è chiaro: quando avrà racimolato la cifra giusta, potranno rivedersi. Disperato e con un conto in banca imbarazzante, Matteo inizierà a comportarsi in modo ancora più bizzarro del solito e studierà un piano assurdo per fare soldi, senza sapere che Silvia in realtà è una ragazza stramba quanto lui, che vive in una banale villetta a schiera sommersa dal disordine, quando potrebbe permettersi un castello. 

Ha un'idea tutta sua dello stile, un senso dell'umorismo spiazzante e la capacità di ingannare le apparenze. Entrambi hanno amici del cuore pronti a dispensare consigli ragionevoli e a ricordare loro quanto sono matti... In un alternarsi serrato di punti di vista, la macchia di caffè darà inizio a una storia fatta di pazzie epocali ed eventi apocalittici, dove ci sarà spazio anche per trovare il proprio posto nel mondo e per i misteri: come ha fatto, infatti, Silvia, a diventare la ragazza più ricca al mondo... all'improvviso?


COMMENTO

La trama di Apocalisse Post-Caffè mi ha ispirata fin da subito poiché io amo le commedie romantiche, e questa è una di quelle che mi segnerò perché molto bella e mai banale.

La storia inizia quando lo sfortunatissimo Matteo rovescia un caffè sulla maglietta di Silvia Gufo, una sua coetanea molto ricca e bella. Lui si sente subito in colpa e vuole rimediare ripagandole la maglietta che ha il modico costo di 6.000€. Ma Matteo purtroppo non ha tutti questi soldi e cercherà i modi più disparati per racimolarli.

La storia è molto originale e non ci sono cliché che la rendono simile a tutte quelle che si trovano in giro. La lettura è molto scorrevole e mai noiosa, riesce ad intrattenere facilmente il lettore e a trasportarlo nella vicenda.

I personaggi sono anch'essi ben costruiti e sfaccettati. Matteo è un ragazzo molto imbranato, ma dal cuore d'oro, mi piace tanto come personaggio perché nella sua sbadataggine è davvero carino e si vede che le cose le fa con il cuore e non con secondi fini. Silvia, nonostante la sua grande ricchezza, non è snob anzi tutt'altro. É una ragazza normalissima e un po' stramba ma ciò la rende davvero un bel personaggio.

Ci sono altri personaggi come Diego (che è un po' antipatico, alle volte, nei confronti di Matteo), Enrique (che è davvero dolcissimo e fa ridere) , Nick (è un personaggio che mi è piaciuto molto e mi ha fatta morire dal ridere), Lorenzo e Elisa che sono i meno sfaccettati, ma hanno anch'essi un ruolo importante nella storia.

Una delle cose che mi è piaciuta di più è stata il rapporto di amicizia tra Enrique, Nick e Silvia. Un altro particolare che mi ha conquistata è stata l'evoluzione di Diego nei confronti di Matteo.

Il finale del libro mi è piaciuto molto perché è di quelli che piacciono a me, chiuso e felice.

Ve lo consiglio? Si non ve ne pentirete.

Qui il libro

Giudizio complessivo: 9

Grazie per l'attenzione,


Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

Nessun commento:

Posta un commento