La Casa: La Recensione della Trilogia



Regia: Sam Raimi


Tre film che fanno parte della mia trilogia preferita e dei miei film preferiti.

Sono dei grandissimi cult del grandissimo Sam Raimi, fantastico regista che ci ha regalato capolavori come Darkman e la trilogia di Spider-Man.

Parlando dei film però, sono dei capolavori immani, premetto che praticamente tutti preferiscono il 2 al primo, io ho sempre preferito il primo.

Il primo film, La Casa, (The Evil Dead) è super low budget, difatti molte ferite del film sono vere, il fucile e le pallottole erano reali, la motosega accesa era reale. Il film è diretto da un ventenne e interpretato anche da ventenni, ma tutto questo che ho appena elencato è un pregio; è cupissimo, tetro, io lo reputo assieme ad Eraserhead il miglior horror mai fatto nella storia, ed anche un film che ha cambiato il cinema horror per sempre. 

Se dovessi giudicare il lato tecnico del film, la regia di Raimi è fantastica e il regista, per questo film, ha anche inventato due tecniche di ripresa. Fighissimo il trucco dei demoni poi. Penso che si è capito che il film è un capolavoro.


Il primo lo preferisco ma La Casa 2 è troppo bello pure lui. Bruce Campbell in questo film ci regala una performance fisica incredibile, con delle fantastiche acrobazie. Indimenticabile anche lui che muove il fucile ad esempio, senza dimenticare, oltre a questo, quando spara delle bellissime citazioni, “Groovy”. 

Il film è stato girato con un budget 10 volte maggiore del primo e si vede, si iniziano ad usare effetti speciali anche. La componente comica del film poi è sicuramente un vantaggio, certe scene fanno morire dalle risate, tra Bruce Campbell che si spacca piatti in faccia o lui che si stacca la mano e la rincorre con un fucile. Bellissima la fotografia ed anche il ritmo del film.


L’Armata Delle Tenebre lo preferisco a La Casa 2, ma non al primo. Fatto con un grandissimo budget, nel terzo film è tutto più in grande, si vede che si sono divertiti nel realizzarlo. 

Sam Raimi lascia perdere buona parte del lato horror e si concentra più sul trash voluto, sulla comicità e sulla caratterizzazione del protagonista. La scena dell’armata di scheletri contro i cavalieri è diretta troppo bene, come ogni combattimento. La regia è evoluta, gli effetti speciali sono fantastici e la fotografia è fantastica.

Buona visione,



Trailer (La Casa 1981)



Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

Nessun commento:

Posta un commento