-->

Carnival Row (Stagione 1)


Ideatori: René Echevarria, Travis Beacham

Tanto hype ha preceduto l'arrivo della serie creata da Travis Beacham e René Echevarria.

In effetti, il mix di noir, fantasy e ambientazione vittoriana, oltre a un cast composto da star come Orlando Bloom e Cara Delevingne, non può che incuriosire e affascinare.

Ci troviamo in una realtà alternativa in cui convivono tre regni diversi: Burghe, una sorta di Londra vittoriana dove si svolge gran parte dell'azione, Fae, luogo di magiche ed eleganti creature fatate e Pact, regno di un oscuro male che ha assoggettato Fae. 


Vignette Stonemoss è una fata guerriera in fuga dalla devastata Fae che approda a Burghe, dove ritroverà Rycroft, vecchio amore e detective che sta indagando su una serie di omicidi di fate nella famigerata Carnival Row.

Con un immaginario che mixa elementi di diverse fonti, dall'ottocentesco allo steampunk, Carnival Row è una serie con un buon potenziale. Ottime le performance di Orlando Bloom, novello investigatore alla ricerca del Jack Lo Squartatore di Burghe, ma soprattutto di Jared Harris, che non cessa di ammaliarci qualunque parte interpreti. 


Se da un lato il mondo di Carnival Row è variegato e ricostruito in modo puntiglioso, questa prima stagione pecca di una trama un po' troppo scontata e prevedibile. Abbiamo apprezzato invece il ritorno alla narrazione del diverso, attraverso tematiche e situazioni solo apparentemente lontani da noi. 

C'è ancora qualcosa da aggiustare per i due autori, ma Amazon certamente ha voglia di imporsi nelle produzioni originali e budget a sufficienza per alzare il tiro in occasione delle seconda stagione.

Da vedere con:
- chi ha apprezzato serie come Penny Dreadful e l'Alienista;
- fan di Cara & Orlando

Buona visione,



Trailer



Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

Nessun commento:

Posta un commento