-->

What Did Jack Do


Regia: David Lynch



RECENSIONE

What Did Jack Do è un cortometraggio scritto, diretto ed editato da David Lynch.

Se ne parla molto ultimamente poiché è uscito in streaming su Netflix in occasione del compleanno del regista, il 20 Gennaio 2020, anche se datato 2016.
 
Il cortometraggio, girato in bianco e nero, ha la durata di 17 minuti, durante i quali, David Lynch interpreta un detective incaricato di indagare su un omicidio, il cui principale sospettato è una scimmia.

Ovviamente, tutto nel film è surreale: per prima cosa, l'interrogatorio alla scimmia Jack non cade mai nel ridicolo ma crea una situazione di normalità (vediamo anche la cameriera instaurare un dialogo con la scimmia come se fosse un'azione abituale); ci sono numerosi dialoghi bizzarri e sconnessi che molto spesso sembrano non avere un filo logico e non fanno capire fin da subito la vicenda per la quale Jack rischia di essere arrestato.


Il surrealismo di Lynch viene però accompagnato dai soliti schemi di un classico noir: il delitto, un movente passionale, un'interrogatorio incalzante ad un sospettato, e un ambientazione cupa. What Did Jack Do è infatti ambientato quasi unicamente in una stanza di una tavola calda in una stazione, e questo luogo spoglio contribuisce a far crescere la tensione.

In conclusione, What Did Jack Do è un corto che stupisce, ma allo stesso modo turba lo spettatore. Il regista rende il corto quasi incomprensibile, giocando con i canoni di un giallo. Si sono create molte opinioni contrastanti. Io vi consiglio di andarlo a vedere per dare un'interpretazione personale. Ma fate attenzione ai dettagli, perché sono la chiave di visione del film! 

Buona visione,


Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

Nessun commento:

Posta un commento