-->

Profilo Di Ninfa


Autore: Fabrizio Fenu

Un romanzo intricato e amabile, scritto con garbo, nel quale si racconta la vita di un uomo immaturo di quarant’anni in crisi con il proprio passato e incapace di amare, la cui vita viene rivoluzionata da un incontro imprevisto e da una durissima prova che rischia di metterlo di fronte a un angosciante paradosso. 

Fabrizio Fenu è uno scrittore attento alle descrizioni e alla rappresentazione dei paesaggi. Tramite la sua scrittura il lettore riesce a muoversi agevolmente tra interni ed esterni, spostandosi così da una triste camera di ospedale a una piazza assolata, da un vicolo umido e claustrofobico a una casa piena di ninnoli, polvere e magia. 

Si parte dalla grigia e trafficata Milano e ci si sposta presto nel vivace porto di Genova, passando per i vicoli angusti del centro allo splendido litorale ligure. Si arriva poi giù in Sicilia, nelle isole selvagge e misteriose delle Eolie, dove la storia trova compimento.

Oltre alle descrizioni di strade, stanze, scorci e dettagli, ci sono degli interessanti ritratti psicologici di individui complessi. Leonida, il protagonista, non sa che farsene della propria vita, non vuole più mettersi in gioco ed è continuamente scosso dai ricordi del passato. Ripensa spesso alla perdita di sua madre, alla presenza incostante di suo padre e alla sua infanzia vissuta a metà. Poi c’è Eka, una bella e misteriosa ragazza bielorussa dal profilo enigmatico, che con un solo sguardo sconvolge la vita del protagonista, per trascinarlo in un’avventura romantica e inquietante. Infine c’è il professor Fossati, il padre di Leonida, un ex insegnante che si è ritirato su una barca a vela ormeggiata a Genova, dove tenta di vivere alla Hemingway, tra scrittura, bevute e frammenti di confusa mitologia personale.

Nonostante alcune prolissità e delle pagine troppo retoriche, Fabrizio Fenu sa come intrecciare diverse storie in una. Profilo di Ninfa è costruito come un libro in un libro, accanto alla storia di Leonida c’è anche quella di un manoscritto misterioso, ironico e mitologico, da cui il protagonista dovrà cogliere indizi e stimoli per ricostruire una verità apparentemente sconvolgente. 

La trama è originale, e la vocazione sentimentale dell'autore ben si sposa con gli elementi di indagine psicologica e con quelli più esoterici (infatti molto spazio è lasciato al simbolismo dei tarocchi). Il comunicato stampa lo definisce a ragione un “thriller sentimentale”.

Va menzionata anche la copertina, davvero bella, che sa ben comunicare il lato misterioso ed esoterico insito nel romanzo senza mettere da parte il contenuto romantico, che è forse il punto di forza dello scritto.

Buona lettura,

Luca Visone



Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

Nessun commento:

Posta un commento