-->

La Città Incantata


Regia: Hayao Miyazaki


Oggi parliamo di uno dei miei anime preferiti di Hayao Miyazaki, La Città Incantata.

Il film racconta la storia di Chihiro una bambina un po' viziata la quale deve cercare di salvare i suoi genitori da una maledizione.

Per poter sopravvivere nel mondo degli spiriti deve lavorare e trova lavoro presso le terme gestite da Yubaba, la strega che ha lanciato la maledizione sui suoi genitori.

Uno degli aspetti che colpisce è l'evoluzione e la crescita di Chihiro, che da bambina viziata si trasforma in una ragazzina più saggia, si adatta ai cambiamenti di quello strano mondo e affronta le difficoltà con coraggio e determinazione.


Miyazaki non manca di lanciare messaggi importanti come: l'inquinamento delle acque e il poco rispetto che abbiamo nei confronti del nostro pianeta. Lo fa delicatamente, introducendo la scena di uno spirito del fiume maleodorante dal quale tutti fuggono eccetto Chihiro, che con la sua determinazione riesce a ripulirlo da tutti i rifiuti prodotti dall'uomo.

Un altro aspetto interessante è la privazione del nome: Yubaba ruba il nome di Chihiro dandogliene un altro, "Sen", che in giapponese significa "un migliaio"; in quel momento Chihiro perde una parte di sé, diventando una come tante, ma non si lascerà abbattere nemmeno dalla privazione della sua identità.


Vorrei parlarvi anche di Aku, il drago, uno dei personaggi dei quali da bambina mi ero innamorata. Lui sarà uno degli amici più importanti per Chihiro, che l'aiuteranno a crescere e a non arrendersi. Tra i due nascerà un amore che sarà puro e forte che vi accarezzerà il cuore e vi bagnerà gli occhi.

Questo anime è una combinazione di messaggi spirituali ed emotivi che vi rapiranno l'anima.

In tutto ciò Miyazaki ha anche inserito un piccolo omaggio alla Pixar, non vi dirò qual è perché ve lo lascio scoprire da soli quando guardarete questo film.

Perché lo guarderete, si? 😜

Buona visione,


Trailer




Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

Nessun commento:

Posta un commento