-->

Licantropia Evolution (Ginger Snaps)


Regia: John Fawcett


RECENSIONE

Ginger Snaps è un film del 2000 diretto da John Fawcett.

È un film che tratta il tema della licantropia in maniera tutt’altro che banale. Il mito del licantropo viene inserito qui in un contesto adolescenziale, che tuttavia non sfocia nei cliché o banalità di un classico prodotto per ragazzi ad ambientazione scolastica.

In questo caso infatti non sono centrali i soliti, talvolta fastidiosi, rapporti amorosi tra adolescenti,ma viene mostrato invece il rapporto tra due sorelle che, incazzate con il mondo ed marginate, sono preda dei vari disagi che colpiscono i ragazzi a quell'età

Qua la licantropia assume le sembianze metaforiche della maturazione sessuale e del cambiamento che una donna subisce durante quegli anni. Ginger, la sorella che viene morsa, inizia a mutare, sia in carattere che in aspetto, diventando preda dell'impulso sessuale e poi di quello violento. 

Viene anche inserita, in una breve parentesi, una riflessione sulle malattie sessualmente trasmissibili, quando uno dei ragazzi che ha avuto un rapporto sessuale non protetto con Ginger infetta viene contagiato a sua volta. 

Questo, nella sua piccolezza da film indi, si rivela un ottimo prodotto, non un semplice horror con i lupi mannari, ma una pellicola che non banalmente riflette sui temi dell'adolescenza, della maturazione sessuale e del rapporto tra sorelle, che a causa dei cambiamenti dovuti all'età (in questo caso al metaforico morbo del licantropo) non è sempre idilliaco. 

Il finale assume maggiormente le caratteristiche da classico monster movie, con Ginger ormai definitivamente trasformata (in un lupo un po’ gommoso, ma almeno artigianale e che richiama agli anni 80), che bracca in casa la sorella, in un finale tragico. 

Degno di nota anche il sequel Ginger Snaps 2.

Consigliato se volete qualcosa di più di un semplice werewolf movie.

Giudizio complessivo: 7.8
Buona visione,




Trailer




Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

Nessun commento:

Posta un commento