-->

Euphoria


Ideatore: Sam Levinson

RECENSIONE

Dopo aver centralizzato l'empatia dell'antihero con The Sopranos e aver aperto la strada ad una certa autorializzazione della girl power nuda e imperfetta con Girls, la HBO ci stupisce un'altra volta con un racconto di formazione sulla sessualità nell'età dell'adolescenza, l'anti teen Euphoria.

La nascente love story tra la tossicodipendente Rue e la transgender Jules è il fulcro di un plot che si snoderà attraverso un gruppo di liceali alle prese con crisi di identità, obesità, droghe, alcol , traumi, trasgressione, amore e amicizia. 

Tutto viene filtrato dal voice over del narratore Rue, oltre che accompagnarci quasi ad ogni episodio in vari flashback riguardanti i protagonisti della serie, tra origini di dipendenze, eventi traumatici e conflittuali rapporti familiari. 


Il tema della crudità della trasgressione, inserito nel tentativo dei creatori di una realistica rappresentazione delle abitudini teen, è accompagnato dalla descrizione della dipendenza; non solo quella dal sesso e dalle droghe ma sopratutto quella esistenziale, la voglia di primeggiare a tutti i costi, nel non deludere le aspettative dei genitori e nell'illusione di avere il controllo sugli altri e su se stessi. 

Oltre alla messinscena dell'elemento trasgressivo/crudo/realista (vedi l'episodio capolavoro dei 30 peni), la vera forza di Euphoria risiede nell'elemento visivo psichedelico: una fotografia al neon di Refniana memoria tra colori accesi e scuri, un montaggio disomogeneo ma accattivante, rapidi movimenti di macchina tra una scena all'altra in maniera vorticosa. 


La serie quindi, grazie ad una regia molto alta, riesce egregiamente a mostrarci i vari trip mentali dei protagonisti, passando dal dramma alla commedia con, si velocità , ma mentendo una certa linearità con la narrazione scenica. 

Il look mascolino di Rue e quello vistosissimo di Jules si inseriscono pienamente in una pregevole caratterizzazione di tutti i personaggi, e con la loro evoluzione che sconfinerà' nel revenge porn, nella molestia e nel bullismo omofobico, celante una omosessualità repressa. 

Co-prodotta dal duo delle meraviglie A24/HBO, in Euphoria assistiamo ad una adolescenza disturbata e violenta, ragazzi fragili e senza bussola morale. 

Antieroi dell'Anti Adolescenza.

Buona visione,



Trailer



Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

Nessun commento:

Posta un commento