-->

The Wicker Man



Regia: Robin Hardy

The Wicker Man è un film del 1973 diretto da Robin Hardy. 

Un poliziotto investigando la sparizione di una bambina giunge su un isola delle Ebridi, luogo in cui viene praticato un antico culto pagano. 

Se cercate un titolo che tratta di paganesimo e religioni antiche, questo è sicuramente il primo che dovreste vedere. È un capolavoro che potrebbe spiazzare chi lo guarda. Infatti pur trattandosi di un "horror ", il film non mostra ne una goccia di sangue, ne sfrutta la struttura tipica di certi horror thriller ipertesi che puntano su plot twist esagerati. 

Ciò che rende interessante (e non poco) il film, è il suo modo di mostrare il culto praticato dagli abitanti dell'isola. Infatti vengono subito messi in evidenza i costumi disinibiti e privi di pudore propri di questa gente, tra accoppiamenti all'aria aperta, canzoni scurrili, danze rituali, il tutto mostrato però con una naturalezza e una scioltezza quasi straniante. 


Altro elemento che lo rende un horror inusuale è la luminosità che pervade la pellicola; tutto è sempre illuminato, i colori sono brillanti, tutti sembrano felici. È interessante vedere la collisione tra questa straniante realtà e il poliziotto protagonista, stracattolico, ancorato ai valori tipici della società cristiana. 

Un terzo elemento, che non ci si aspetta, che potrebbe destabilizzare la visione, ma che alla fine contribuisce pienamente alla creazione di questa inquietante e surreale situazione, è la colonna sonora. Ci sono diverse canzoni folk nel film, cantate dai personaggi, che in certi momenti lo fanno sembrare un musical. Ma non fatevi intimorire da ciò, perché come ho detto queste canzoni (tra l'altro molto piacevoli) non cozzano con l'atmosfera del film, ma anzi partecipano alla costruzione di questa gioiosità esuberante, che inquieta invece di rallegrare (e non poco). 


È un film esteticamente affascinante, capace di catturarti nella sua surreale atmosfera tra suggestioni visive (le danze rituali) e canzoni evocative. 

Da vedere in attesa di Midsommar.

Giudizio complessivo: 9
Buona visione,



Trailer



Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

Nessun commento:

Posta un commento