-->

La Piccola Parigi


Autore: Alessandro Tonoli

TRAMA

Una città, un racconto misterioso e una bambina di cui nessuno ha mai saputo il nome. Ecco cosa si cela dietro Cabiate e il suo essere chiamata dai suoi abitanti "Piccola Parigi", per un motivo che però nessuno sembra ricordare. Forse solo il nonno di Chiara ha, nascosta nel suo passato, la chiave per svelare la natura di questo incantesimo che ora, forse, sta per essere finalmente rivelato.


COMMENTO

La piccola Parigi è un racconto breve molto emozionante che mi è stato gentilmente inviato dall'autore in PDF.

La lettura è più o meno scorrevole, anche se ammetto che all'inizio era un po' lenta .

I termini usati sono facili e si è abbastanza coinvolti nel racconto.

La lettura si basa sul racconto del nonno alla sua nipotina; leggendo ero molto attratta dalla storia poiché molto particolare e ben costruita.

Ho trovato il racconto molto intrigante e diverso dalle solite proposte letterarie.

La storia raccontata dal nonno parla di una bambina che cambierà con le sue parole gli abitanti di una piccola cittadina.

Il racconto non è superficiale anzi nasconde un significato profondo che viene colto soltanto alla fine del libro.

I personaggi che abbiamo sono:

La bambina che come ogni suo coetaneo ha un carattere vivace e incline al disubbidire, però lei alle volte lo fa apposta per farsi rimproverare, poiché lo vede come un modo per avvicinarsi all'età adulta.

Il nonno che è un personaggio dal grande cuore e lo si vedrà nel corso della lettura.

Il personaggio che alla fine da anche il titolo al libro, “La piccola Parigi”, che ha un carattere tutto suo che rende la lettura “magica”.

Il finale è perfetto, la giusta conclusione della storia. Non lascia l'amaro in bocca anzi ti commuove.

Credo che questo sia il secondo libro che mi ha fatta piangere.

La conclusione drammatica di questa storia non è pesante anzi ti fa sorridere (tra le lacrime).

Mi ero affezionata alla storia anche se breve ed avevo apprezzato moltissimo l'amore di cui erano intrise queste pagine, si riesce a percepire l'emozione che è stata usata per scriverle.

Vi consiglio di leggere questo racconto, perché è molto emozionante e ti fa staccare un po' dalla normalità, facendoti entrare in un sogno.

Ve lo consiglio? Si♥

Giudizio complessivo: 8-
Buona lettura,


Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

Nessun commento:

Posta un commento