-->

L'Animale Morente


Autore: Philip Roth

Sono gli anni '60 in America, la liberazione sessuale è in atto: abrogato il reato di adulterio, introdotto il divorzio, la libertà contraccettiva, la legalizzazione dell' aborto e l'accettazione della pornografia.

É prepotente la carica sessuale di Roth: spinta, cruda, senza imbarazzi.

Un cinismo erotico messo a nudo.
Ci si troverebbe davvero così incantevoli senza un interesse di natura sessuale? E che dire di tutti quei preliminari colmi d'interesse per le famiglie, passioni ludiche e cene? Pura "digressione lungo la strada". Veli. Ecco la realtà: veli impegnati a mascherare la lussuria, a rendere convenzionale il cieco impulso.

David Kapesh, 60enne, professore universitario, conquistatore seriale di studentesse fa della libertà sessuale ed emotiva lo stendardo.

Ma ecco che il meccanismo s'inceppa quando Consuela, ragazza cubana, consapevole di una forte carica sessuale, ma acerba nell'arte del padroneggiarla, entra nella sua vita.

Accompagnati dalle sinfonie di Beethoven, dagli adagi di Brahms, Chopin, Schubert, David verrà travolto dalla temuta gelosia che lo porterà a masturbarsi suonando il piano, sperando che l'adolescenziale gesto possa fare morire il desiderio per lei.

Ciecamente devoto a tal punto da farsi penetrare dal sangue mestruale della donna...
Ecco il caos, tutto è così ingovernabile.

Gliela porteranno via! Saranno più giovani, più interessanti...L'incubo di essere per lei solo un trampolino di lancio e vederla sbocciare mentre lui, rapito dall'invecchiamento e consapevole dell'avvicinarsi della morte, vede prossimo un percorso di decadimento.

Ed ecco che la commedia termina, che in fondo, il suo conquistare è strettamente correlato alla necessaria riaffermazione di sé e che, sentendola sfuggente, si troverà bramoso di trattenere quel legame tanto temuto.

Possessione, desiderio e il sesso da lui considerato vendetta sulla morte.

Ecco per voi un Roth che non nasconde l'agonia della malattia, pratiche sessuali pornografiche, l'ansia di una separazione e ruoli che improvvisamente si fondono...

Buona lettura,


Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

Nessun commento:

Posta un commento