-->

Bodyguard


Regia: Thomas Vincent, John Strickland

RECENSIONE

Netflix non ne sbaglia una, verrebbe da dire. Con la distribuzione del prodotto BBC Bodyguard il colosso dello streaming tocca un tema quanto mai attuale, specialmente nel Regno Unito, paese di ambientazione della serie.

Sei episodi che tengono lo spettatore incollato allo schermo e che, manco a dirlo, vi faranno andare a dormire tardi un paio di sere per la smania di sapere come si sviluppa la storia dell’agente David Budd, interpretato da un ottimo Richard Madden. Forse il doppiaggio, fin troppo preciso, fa risultare il personaggio ancora più rigido di quello che sembri, ma questo è un dettaglio su cui si può sorvolare e che non influisce sul giudizio finale.


David Budd è poco più che trentenne, ma è già un veterano per l’esperienza in Afghanistan che gli segna corpo e mente in maniera indelebile. Al rientro a Londra viene assegnato alla polizia e diventa la guardia del corpo personale dell’affascinante ed arrembante ministro degli interni Julia Montague (Keeley Hawes). Tra un presente pieno di ostacoli ed un passato che affiora spesso in maniera prepotente, Budd se la deve vedere con terroristi, servizi segreti e giochi di potere tra Westminster, il 10 di Downing Street e la sede del MI5, ma anche le mura domestiche spesso rappresentano per il protagonista una sfida complicata.


Regia e sceneggiatura sono degne del migliore blockbuster, così come lo è il cast. Come abbiamo già visto per altre eccellenti produzioni di casa BBC, anche per Bodyguard il broadcaster di stato londinese non si smentisce, presentando allo spettatore una serie che si va a collocare direttamente tra le migliori del genere. 

Scene intense girate all’interno si alternano a sequenze esterne di azione pura, sempre molto verosimili e mai esagerate come in tante produzioni americane. Lo scuro prevale per la maggior parte del tempo e la Londra che si vede è solo quella dei palazzi del potere. Niente spot da cartoline turistiche o riprese aeree riempitive, per l’ora di durata di ciascun episodio c’è solo spazio per l’azione alternata a momenti di profonda riflessione, che Madden ed il resto del cast reggono sulle spalle alla grande. 


Per gli amanti di armi e tecniche militari, Bodyguard è vivamente consigliata, il livello del dettaglio è davvero notevole e l’attenzione della produzione per rendere credibile ogni scena di azione è ammirabile.

La serie ha avuto grande successo in Inghilterra fin dalla sua uscita e vanta due nomination per i prossimi Golden Globe, rispettivamente per la migliore serie TV ed il miglior attore protagonista (Richard Madden). 

Inutile dire che tutti si aspettino una seconda stagione, che sembra sempre più probabile data l’accoglienza trionfale riservata alla prima.

Giudizio complessivo: 9
Buona visione,




Trailer



Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

Nessun commento:

Posta un commento