-->

Knights Of Sidonia - Stagione 1



  • Soggetto: Tsutomu Nihei
  • Stagioni: 2
  • Periodo: 2014 - in corso
  • Episodi: 12
  • Tempo totale di visione: ~ 4 ore e 1/2


Trama iniziale
1000 anni dopo l'evacuazione dal pianeta Terra per mezzo di decine di navi-seme, l'astronave Sidonia prosegue il suo viaggio alla ricerca della tranquillità necessaria per riuscire a stabilizzarsi su un pianeta. 

Nelle viscere dello scafo, nel cosiddetto sottosuolo, il giovane Nagate è cresciuto sotto l'egida del nonno, che lo ha addestrato fin da piccolo al combattimento grazie all'ausilio di un simulatore. Morto il quale però si ritrova
senza scorte di cibo e decide di avventurarsi alla ricerca della superficie. Una volta in cima diventa vittima di ingiustificato razzismo e pregiudizi, ma incontra l'inspiegata protezione del Capitano della nave. 

In breve tempo così raggiunge il livello di pilota cadetto di questi esoscheletri che servono a difendere l'astronave, giusto in tempo per combattere il ritorno dopo un secolo di assenza dei Gauna, enormi mostri tentacolari che causarono la distruzione della Terra e che ancora oggi non sembrano intenzionati a lasciare in vita la razza umana.. 


Recensione critica

Una piccola sorpresa questo Kights Of Sidonia. Mi aspettavo come da copertina combattimenti ignoranti e a più non posso con gli esoscheletri stile anni '70-'80 e invece, oltre a questa componente forse predominante, sono riusciti a costruire una storia che mi ha davvero catturato. Nonostante una partenza un po' così così per via di troppi elementi dati per scontato che disorientano lo spettatore, via via viene sbrogliata la matassa e gli avvenimenti diventano sempre più chiari. Infatti si rivelano essere molteplici i misteri che l'astronave e i suoi ufficiali nascondo e vengono svelati con la giusta calma. Addirittura si spiegano col contagocce le usanze tipiche di questa popolazione non più tanto umana.

Trovata originale poi quella di andare talvolta avanti con la narrazione salvo poi fermarsi e tornare indietro. Succede ad esempio con il primo combattimento che sembra terminare immediatamente se non fosse che viene mostrato nel dettaglio solo dopo. Questi espedienti rendono l'intreccio poco digeribile ai meno attenti e a questo si aggiunge il malus di una fotografia che durante le fasi più concitate non ti fa capire pienamente cosa stia succedendo. Per cui, mi raccomando, massimo impegno nella visione, soprattutto per ricordarsi i nomi dei protagonisti che inizialmente si assomigliano tutti e che vengono chiamati pure per cognome (un delirio insomma!).

Gli elementi della trama che ho più apprezzato si riconducono al filone fantascientifico: per esempio il tema della modificazione genetica degli abitanti per meglio adattarli allo scarso regime alimentare spaziale, oppure alla descrizione delle creature aliene, da approfondire assolutamente nelle stagioni successive, per non parlare della distruzione della Terra e della creazione di navi-seme e della volontà di ricollocarsi su un altro pianeta. Da vedere se non altro per le musiche ben curate e le animazioni di ultima generazione, generate infatti in digitale con la tecnica cel-shading.

Non ho invece ancora mandato giù le numerose incongruenze fisiche, sia dell'astronave sia soprattutto delle traiettorie e dei combattimenti spaziali: ok che i luoghi comuni difficilmente si cambiano, ma nello spazio non è necessaria una propulsione continua per muoversi (e quindi cade il teatrale principio di "limite di non ritorno"), né tantomeno si va più veloci unendo in formazione più esoscheletri!! Sorvolo sulla presenza del quadrangolo amoroso, che tuttavia si salva dal'insufficienza.




Consigliatissimo agli affezionati appassionati di cavalieri spaziali equipaggiati con armature all'ultimo grido in fatto di tecnologia; sconsigliato per chi è alla ricerca di un anime di puro combattimento, qui la fantascienza occupa larga importanza.



Giudizio complessivo: 8.1

Buona visione e alla prossima,

Bikefriendly




Trailer




Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui ;) :