-->

Captain Marvel


Regia: Anna Boden e Ryan Fleck

Captain Marvel è il nuovo film del Marvel Cinematic Universe, l’unico che ci separa dal film evento del 2019 che in milioni di persone aspettiamo con un’ansia inimmaginabile, diretto dai due registi Ryan Fleck e Anna Boden

Era il 2016 quando il Presidente dei Marvel Studios ha annunciato che Brie Larson, la straordinaria attrice Premio Oscar per il favoloso Room, avrebbe interpretato Carol Danvers.



TRAMA

Dopo aver abbandonato la propria vita sulla Terra, Carol si unisce alla Starforce, il reparto d'elite intergalattico della civiltà aliena dei Kree, guidato dall'enigmatico comandante Yon-Rogg, guerriero molto stimato e leader capace di incutere timore, un vero e proprio eroe tra i Kree che diventerà il mentore di Carole.

Ma una volta terminato l'addestramento ed essere divenuta un importante membro della Starforce, si ritrova nuovamente sulla Terra - coinvolta nella guerra tra le due razze aliene dei Kree e degli Skrull - con nuove domande sul proprio passato.

La supereroina attira presto l'attenzione di Nick Fury, agente dello dello S.H.I.E.L.D, che si trova in quegli anni post Guerra Fredda in lotta per trovare uno scopo all'interno dell'organizzazione spionistica e antiterroristica…


Il risultato è all’altezza delle aspettative? 

Sinceramente avevo delle aspettative altissime per questo film, credevo che sarebbe stato uno dei migliori film dell’MCU e devo ammettere di essere rimasto parzialmente deluso. Questo Captain Marvel mira principalmente ad intrattenere e ci riesce benissimo, non c’è nessun momento di noia, il ritmo è ottimo i personaggi funzionano tutti abbastanza bene, ma manca di azione e il secondo tempo è molto sotto rispetto al primo. 

Andiamo con ordine.

A guidare il cast del film troviamo una Brie Larson in formissima che si è calata perfettamente nel ruolo, la sua Carol Danvers è molto umana e almeno io, sono riuscito a empatizzare molto bene con lei. Insieme a lei c’è un Samuel L. Jackson come non lo vedevamo da The Heightful Eight, il lavoro in CGI fatto sul suo volto è a dir poco perfetto e non appiattisce la sua performance. Il suo Nick Fury è però totalmente diverso da quello che conosciamo, ho adorato il modo in cui l’hanno usato e da come ci hanno fatto vedere che anche lui ha un lato tenero e prova emozioni; solo una cosa relativa al personaggio non mi è piaciuta per niente, ma per evitare gli spoiler preferisco non parlarne. La chimica tra i due personaggi è perfetta ed è una delle migliori tra i film dell’MCU. Ben Mendelsohn riesce finalmente ad interpretare un personaggio con un minimo di spessore dopo i suoi anni da villain, di cui non me ne piace nemmeno uno, tutti scialbi e poco caratterizzati. Il suo Talos però non è come i suoi vecchi personaggi, è carismatico, ben caratterizzato, ruba più volte la scena e funziona bene con tutto il resto. Brava anche la sconosciuta Lashana Lynch, non credevo che il suo personaggio avrebbe avuto così tanto screen-time e la sua presenza non mi è dispiaciuta. Annette Bening è strepitosa nel suo duplice ruolo di cui non parlerò per evitare gli spoiler, questa attrice ha proprio carisma da vendere. Jude Law invece mi è piaciuto fino ad un certo punto, il suo personaggio non è ben caratterizzato e il modo in cui viene utilizzato non mi ha fatto impazzire, sul finale devo ammettere di averlo trovato molto insopportabile. Il personaggio migliore di tutti è però Goose, il gatto di Captain Marvel, questo “tenero” gattino è stato utilizzato perfettamente, la sua presenza non è infantile come invece credevo e tutte le scene in cui compare sono indimenticabili.

Mi sarebbe piaciuto vedere un minimo di approfondimento dei componenti dello Starforce, ma non mi aspettavo che l’avrebbero fatto quindi diciamo che va bene così. I Kree in generale però sono poco approfonditi, credevo che avremmo visto più specie aliene e più combattimenti su Hala, a cui il film riserva una buona parte di tempo.

La trama è più articolata di quanto pensassi, il film ha vari colpi di scena inaspettati e ben scritti che non stonano e che non creano buchi di trama (tranne uno forse). La sceneggiatura è molto buona e la struttura del film è diversa da quella degli altri stand-alone della Marvel, i flashback sono ridotti e sono a dir poco fantastici, la scena dell’incidente è favolosa (DC devi imparare ad usare la slow motion dalla Marvel), il montaggio in quelle sequenze è splendido. 

La prima parte, riservata principalmente ad Hala, l’ho adorata, le scenografie, la fotografia e gli effetti visivi erano splendidi, quella parte poi aveva una sorta di vena thriller che mi ha fatto impazzire. Nel secondo tempo però ci ritroviamo sulla Terra dove il film sembra quasi cambiare stile, mentre il terzo atto, c’è la strepitosa sequenza in cui Carol ottiene i suoi veri poteri, ma gli ultimi 20 minuti circa li ho trovati sottotono, la qualità degli effetti visivi cala notevolmente e il combattimento finale dura troppo poco.


Infine volevo esprimere un parere sulla colonna sonora, da cui mi aspettavo tantissimo e che non mi ha soddisfatto minimamente. La compositrice Pinar Toprak non l’avevo mai sentita in vita mia, ma credevo che avrebbe svolto un ottimo lavoro. Nei Guardiani della Galassia vol. 1 e 2 troviamo dei brani anni ’80 fantastici e la colonna sonora è degna di nota quindi pensavo che qui avrebbero trovato un simile espediente per le tracce musicali, invece il film mette delle canzoni che a fine visione mi ero già dimenticato (tranne Come As You Are dei Nirvana e sapete perfettamente di quale scena parlo). Il tema principale del film invece è piattissimo e non è diverso da una normalissima colonna sonora.

Piccola menzione del tributo a Stan Lee che già mi ha fatto piangere nei primi 3 secondi del film e alle scene dopo i titoli di coda; la prima scena mi ha fatto urlare in sala, è fantastica, ho pensato quella scena tutta la notte, mentre la seconda è molto simpatica. 

In breve quindi Captain Marvel è un ottimo film di intrattenimento che mi ha fatto innamorare della protagonista e che mi ha fatto amare ancora di più Nick Fury; è diverso dalla solita formula che usa l’MCU, con ottime interpretazioni e un buon comparto tecnico. 

Non è tra i migliori come invece mi aspettavo, ma non è nemmeno tra i peggiori, credo che alcuni personaggi verranno maggiormente esplorati in un possibile sequel che sono molto curioso di vedere.

Giudizio complessivo: 7.8
Buona visione,





Trailer


Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

Nessun commento:

Posta un commento