-->

To Rome With Love


Regia: Woody Allen

RECENSIONE

Questa volta cercherò di non essere troppo volgare come nelle altre Bad Review, perché comunque sia rispetto ed apprezzo moltissimo il regista in questione, pur avendo visto solamente tre dei suoi film. 

Sto parlando di Woody Allen, sì, proprio lui; un regista conosciuto in tutto il mondo e considerato tra i migliori della storia del cinema ma che qui, a parer mio, ha partorito una vera e propria MONNEZZA. Vi giuro, non me lo sarei mai aspettato. Ho letto critiche negativissime e me ne hanno parlato malissimo, ma mai mi sarei aspettato di trovarmi di fronte a tale SPAZZATURA CINEMATOGRAFICA. 

Un film che dovrebbe essere preso e buttato nel dimenticatoio. È fatto col culo, recitato col culo e la trama è scritta e sviluppata col CULO (se questa si può definire trama)!!! In poche parole, è un film di merda. Mi dispiace dirlo, perché Allen qui è anche sceneggiatore, però dai... 

Sono quattro storie diverse che si sviluppano ognuna nella Capitale Italiana, il cui elemento che le accomuna è l'amore (tranne forse per un episodio). Fino a qui ci siamo. I problemi stanno nella messa in scena. Si perché, sono solamente un'accozzaglia di avvenimenti senza senso e stupidi fino all'inverosimile e che non portano ad un cazzo, se non a far cadere le palle allo spettatore, facendolo rimanere schifato, incazzato ed insoddisfatto a fine visione. 

Ho descritto le mie sensazioni dopo aver visto il film, proprio così. Altra cosa nella messa in scena che mi ha fatto entrare il diavolo in corpo, è la rappresentazione dell'italiano. Quanti... Quanti... QUANTI CAZZO DI STEREOTIPI SU NOI ITALIANI SONO CONTENUTI ALL'INTERNO DI QUESTA MERDA DI PELLICOLA!!!!!!!!! Il bello è che li hanno inseriti proprio negli episodi peggiori, ovvero quello con Alessandro Tiberi, Alessandra Mastronardi (che non conosco ma so solo che qui recitano peggio di Riccardo Scamarcio che interpreta un ladro...) e Penelope Cruz, e quello con ROBERTO BENIGNI, che è una delle cose più insensate ed insignificanti che io abbia mai visto... 


Fortunatamente gli altri due episodi non sono così brutti, anzi, sono quelli che si avvicinano più all'estetica classica di Allen, però sono pur sempre lontanissimi dall'essere belli perché sono scialbi... Tanto scialbi. 

Uno ha come protagonisti Jesse Eisenberg, Alec Baldwin, Ellen Page e Greta Gerwig, che è l'unico che non mi ha fatto totalmente cagare; l'altro ha come protagonista lo stesso Woody Allen. Questi che ho appena elencato, sono gli unici attori che se la cavano in questa polpetta di merda. Peccato che siano sprecatissimi. 

Neanche Roberto Benigni è riuscito ad essere convincente, poiché l'ho trovato veramente stanco. Il lato tecnico non è niente di che; la regia è insignificante, la fotografia carina e le musiche bruttissime. Io boh, sono rimasto allibito da questo film. 

Non lo consiglio a nessuno. Tra quelli di Allen che ho visto, questo è senza ombra di dubbio il peggiore, anzi, oserei dire il peggiore della sua intera filmografia, perché dubito che ne abbia fatti di più brutti. Signore e signori, questo è To Rome With Love! Chemmerda. Davvero. 

Giudizio complessivo: 4-
Infelice visione,





Trailer


Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

Nessun commento:

Posta un commento