-->

Fuga dal Mondo dei Sogni


Regia: Ralph Bakshi



TRAMA

Frank Harris, veterano della 2ᵃ Guerra Mondiale, viene coinvolto in un tragico incidente in cui sua madre perde la vita.

Nello stesso istante in cui Frank si risveglia,viene teletrasportato a “Mondo Furbo”, un mondo folle a cartone animato creato dal fumettista Jack Deebs.

Molti anni dopo, il fumettista Jack Deebs uscirà di prigione ma verrà teletrasportato a Mondo Furbo da Holli Would, un cartone animato provocante con il desiderio di fare l’amore con un “vero” uomo.

Dopo aver fatto l’amore con il fumettista, Holli Would diventa una donna in carne e ossa e decide di andare nel Mondo Reale.

Ma Holli ha un determinato scopo, ovvero quello di unire il Mondo Reale con Mondo Furbo.

Toccherà al nostro protagonista Frank Harris, accompagnato da Jack Deebs e da altri alleati a fermare Holli Would prima che possa scatenare una catastrofe.




RECENSIONE

Fuga dal Mondo dei Sogni è un film del 1992 diretto da Ralph Baskshi.

Il film, probabilmente, è stato creato dopo il grande successo di Chi ha Incastrato Roger Rabbit? del 1988 diretto da Robert Zemeckis.

Ma il film non ebbe successo perché…semplicemente non ha gli stessi pregi del film di Zemeckis.

Ma andiamo con più ordine e sangue freddo.

La trama è molto confusa in certe parti del film, fa acqua da tutte le parti…letteralmente.

Il film pretende di raccontare una storia senza approfondire alcune parti della narrazione, lasciando i poveri spettatori pieni di dubbi e domande senza risposte.

Ma il più grande problema di questo film è il fatto che non si sa a quale pubblico sia rivolto il film.

All’interno del film ci sono riferimenti al sesso, al fumo, all’alcool e al gioco d’azzardo…sembrerebbe un film per adulti, ma ci sono un sacco di situazioni infantili per via della presenza dei personaggi animati.

I personaggi principali sono poco interessanti ed approfonditi male e la recitazione, inspiegabilmente mediocre, degli attori purtroppo rende tutto ancora peggio.

Per carità, questo film ha anche qualche lato positivo a livello artistico e tecnico: le ambientazioni cupe di “Mondo Furbo” non sono affatto male e l’idea di farci abitare personaggi animati con diverse tecniche di disegno è interessante.

E devo essere sincero, l’interazione tra esseri umani e tutto ciò che è animato è gradevole.

Il film però non lo consiglio poiché risulta a malapena discreto.

Bastava così poco.

Bastava una trama semplice e lineare per creare un buon film, magari alcune sottotrame che rendessero il film più interessante e coinvolgente.

Trovarlo in VHS e in DVD non è così tanto difficile.

Buona visione,





Trailer


Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

Nessun commento:

Posta un commento