-->

La Psichiatra


Autore: Wulf Dorn

TRAMA

Lavorare in un ospedale psichiatrico è difficile. Ogni giorno la dottoressa Ellen Roth si scontra con un’umanità reietta, con la sofferenza più indicibile, con il buio della mente. Tuttavia, a questo caso non era preparata: la stanza numero 7 è satura di terrore, la paziente rannicchiata ai suoi piedi è stata picchiata, seviziata. È chiusa in se stessa, mugola parole senza senso. Dice che l’Uomo Nero la sta cercando. 

La sua voce è raccapricciante, è la voce di una bambina in un corpo di donna: le sussurra che adesso prenderà anche lei, Ellen, perché nessuno può sfuggire all’Uomo Nero. E quando il giorno dopo la paziente scompare dall’ospedale senza lasciare traccia, per Ellen incomincia l’incubo. 

Nessuno l’ha vista uscire, nessuno l’aveva vista entrare. Ellen la vuole rintracciare a tutti i costi ma viene coinvolta in un macabro gioco da cui non sa come uscire. Chi è quella donna? Cosa le è successo? E chi è veramente l’Uomo Nero? Ellen non può far altro che tentare di mettere insieme le tessere di un puzzle diabolico, mentre precipita in un abisso di violenza, paranoia e angoscia. Eppure sa che, alla fine, tutti i nodi verranno al pettine.


RECENSIONE

Il titolo già di per se mette ansia, e fate bene ad averne, questo libro è un complesso di suspance e ansia.

Vi avverto è un libro molto pesante quindi se già sapete di essere facilmente impressionabili evitatelo. Invece a tutti quelli che come me amano i libri che mettono ansia lo stra consiglio.

Prima di tutto c'è da dire che Wulf Dorn è uno scrittore pazzesco, è veramente meraviglioso il suo modo di scrivere e di intrecciare le vicende.

Il libro è abbastanza scorrevole e molto appassionante, infatti non riuscivo a staccare gli occhi dalle pagine.

Era da un po' di tempo che non leggevo un bel thriller psicologico e riprendere con questo è stato uno spettacolo.

La storia parla di questa psichiatra che deve occuparsi di una paziente sconosciuta che scompare, e durante la sua ricerca entrerà a contatto con un incubo.

I termini usati sono abbastanza semplici e ci sono molti colpi di scena che rendono la lettura appassionante.

I personaggi sono tutti ben costruiti e il principale è la psichiatra il cui nome è Ellen. Il suo è un personaggio abbastanza complesso che Wulf Dorn ha arricchito con diverse sfaccettature che intrigano e incuriosiscono il lettore.

Uno dei personaggi più importanti è la sconosciuta che come Ellen è un personaggio complesso e ben strutturato, lei ha un ruolo importante nella storia.
Un altro personaggio è l'Uomo Nero, è uno psicopatico che farà di tutto per mettere i bastoni fra le ruote ad Ellen .
Tra i personaggi più marginali abbiamo poi l'amico di Ellen il quale la aiuterà a cercare la sconosciuta; è un personaggio dolce, ma in alcuni casi ha dei comportamenti un po' strani.

Vi voglio mettere in guardia, in questo libro niente è mai come sembra ed è tutto piuttosto ingannevole.

Ve lo consiglio? Sì

Giudizio complessivo: 9
Buona lettura,




Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

Nessun commento:

Posta un commento