-->

National Lampoon’s Vacantion


Regia: Harold Ramis

RECENSIONE

« Chi ha scordato la nonna legata sul portabagagli? » 

Visto che siamo in pieno periodo di vacanze, ecco una fantastica avventura consigliata a te e a tutta la tua famiglia: potrete trasportare sul tettuccio della vostra macchina il cadavere appena tiepido della zia Enda, oppure avrete la possibilità di essere derubati di tutto il contenuto del vostro portafogli o perché non assaggiare i buonissimi tramezzini inzuppati di piscio di cane?

Tutto questo se avrete voglia e tempo di unirvi con la famiglia Griswold, ovviamente! 


Scritto da John Hughes (autore e regista di quel cult di Breakfast ClubDon’t You Forget About Me🎤) e diretto da Harold Ramis (ovvero il Dottor Spengler di Ghostbuster nonché regista di Ricomincio Da Capo), National Lampoon’s Vacantion  è una (molto) simpatica commedia on the road che può essere vista come un Easy Rider in versione comica.

I nostri Griswold, infatti, ricordano molto nelle movenze e nelle caratteristiche i successivi Simpson, Griffin e via dicendo: il padre goffo e impacciato, la madre domestica stressata, la figlia che ha appena fatto conoscenza della marijuana, il figlio impacciato più del padre, un cane rompiscatole che farà una brutta fine (idea ricopiata per Ringhio in Tre uomini e Una Gamba…ma vi ricordate di Ringhio, il cane più bello del mondo, migliore anche di Rin Tin Tin 😭) ed una zia completamente rincoglionita che, più o meno, farà la stessa fine del cane (SPOILER la scena di loro che “pregano” intorno al suo cadavere comodamente seduto su di una sdraio sotto al diluvio universale è esilarante FINE SPOILER). 


Ah, per poco mi scordavo di dirvi il motivo dell’infernale viaggio che i Griswold stanno facendo: partendo da Chicago, l’allegra famigliola è intenzionata ad arrivare (sana e salva) al parco di divertimenti di Walley World, in California.

Ovviamente, come avrete capito, il tragitto sarà invaso da inconvenienti di ogni genere, anche se i nostri, dopo mille peripezie, giungeranno (sani e salvi, beh tutti tranne SPOILER il cane e la zia FINE SPOILER) al fatidico e tanto agognato luna park, MA…..

E il colpo di scena finale è qualcosa di straordinario, degno di colleghi come I Soliti Sospetti o Se7en (e qui, attenzione, senza l’uso di Kevin Spacey).
 

Nonostante possa sembrare banale, scontato e cinepanettoniano, il film scorre che è un piacere e (anche se alcune situazioni sono più facilotte) le gag presenti funzionano molto bene, dando alla pellicola quell’effetto tormentone come nei film di Zalone o nei già citati Aldo, Giovanni e Giacomo (infatti, negli USA è un cultone degli Anni 80, mentre qui da noi, ovviamente, è stato frettolosamente snobbato dalla critica).

Gran peccato visto che in alcuni momenti il film sembra essere diretto dalla mano esperta del maestro John Landis (ed è il complimento più grande che si possa fare ad un film comico).

Il meccanismo demenziale del film nasce soprattutto grazie alla presenza del mitico Chevy Case nel ruolo del padre che, con le sue smorfie e la sua parlantina, riesce a divertire durante tutta la durata.


Particina finale per il compianto John Candy, star indiscussa della comicità anni 80.

Tra i vari seguiti, consiglio il recente sequel Come Ti Rovino le Vacanze, con tanto di cameo di Chevy Chase.

USCITO DALLE GENIALI MENTI DI HUGHES E RAMIS, NATIONAL LAMP.. BLA BLA È UN’OTTIMA COMMEDIA DEMENZIALE SOSTENUTA DA UNO DEI MIGLIORI COMICI PARTORITI DAL SATURDAY NIGHT LIVE.

CONSIGLIATO A CHI AMA LA COMMEDIA AMERICANA (ma sicuramente l’avrà già visto).

Giudizio complessivo: 8
Enjoy,





Trailer



Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

Nessun commento:

Posta un commento