-->

L’Ora Più Buia


Regia: Joe Wright

Joe Wright torna sul grande schermo dirigendo L’Ora Più Buia, storia vera sui primi giorni di Winston Churchill come Primo Ministro del Regno Unito durante la Seconda Guerra Mondiale. 

È la storia di un uomo che da solo è riuscito a combattere un impero, portando in salvo 300.000 soldati inglesi, rimasti bloccati nelle spiagge di Dunkirk (come già visto nel film di Christopher Nolan), dall’esercito tedesco. 

Uno dei principali motivi per cui tutti noi volevamo vedere questa pellicola, era proprio per quella che a parer mio si è rivelata una magistrale interpretazione da parte di un irriconoscibile Gary Oldman, tra l’altro vincitore di un Golden Globe nell’edizione tenutasi da poco, nei panni di questo eroe mondiale. È stato veramente mostruoso, tant’è che secondo me anche l’Oscar a sto giro se lo becca. 


Non aspettatevi il solito film storico lento e talvolta noioso, perché questo è tutt’altro. È divertente (sia il Churchill del film che quello vero è ed era dotato di una grandissima ironia), ma anche toccante ed emozionante. 

Un altro elemento che impedisce allo spettatore di sbadigliare e distogliere lo sguardo dallo schermo, è la spettacolare regia di Joe Wright, accompagnata da un montaggio, delle musiche e dei dialoghi, che di pathos ne regalano e non poco. Oltre a quella del protagonista, un’altra interpretazione molto di livello è quella di Lily James, che in un certo senso tira fuori l’animo più umano e buono di Churchill, che all’inizio vediamo burbero e scontroso.


Anche Kristin Scott Thomas, che qui ricopre il ruolo di Clementine Churchill, se l’è cavata alla grande, lo stesso vale per Stephen Dillane (lo Stannis Baratheon di Game of Thrones) e Ben Mendelsohn, che interpreta Re Giorgio VI. 


Due menzioni speciali vanno alla fredda fotografia ed ai costumi, che sono veramente da Oscar. 

Di difetti ne ho riscontrati pochissimi, quasi assenti e, seppur non sia un capolavoro, ci si avvicina moltissimo. 

L’Ora Più Buia è quindi un ottimo biopic consigliato a chiunque, appassionati di storia e non (io sono nel mezzo, eppure l’ho adorato). 

Giudizio complessivo:
Buona Visione, 





Trailer


Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉: