-->

Pet Sematary


Autore: Stephen King

Halloween si avvicina e Pennywise imperversa ormai in ogni dove! Rispettando la tradizione della notte delle streghe, ma volendo comunque andare un po’ contro tendenza, ci tenevo a farvi accapponare la pelle con la perla di King meno conosciuta, ma forse più terrificante tra tutti i suoi migliori successi!

Per me è questo il libro più inquietante del re: PET SEMATARY!

Sarà che l'ho letto da ragazzina e quindi potevo essere facilmente impressionabile, ma tutt'ora al solo pensiero mi si ripresenta quel brividino lungo la schiena.

Louis si trasferisce in un tranquillo paese del Maine insieme alla moglie, ai figli Ellie e Gage e all'immancabile animale domestico che questa volta non è il fedele cane, ma il meno rassicurante gatto Church.

Su questo quadretto bucolico della famigliola (quasi) felice, nel piccolo borgo dai vicini sempre pronti ad aiutarti, nella casa dei loro sogni incastonata tra prati e boschi dove i pargoli possono giocare, incombe la minaccia di una strada provinciale a pochi metri dalla loro abitazione dove sfrecciano camion e auto ad alta velocità e senza nessun riguardo.

La gente del posto guarda di malocchio questa strada ed è conscia del pericolo che rappresenta; lo sanno bene i poveri animaletti del circondario che ne hanno fatto le spese finendo sotto le ruote di qualche camion e trovando poi riposo in un piccolo 'cimitero degli animali' costruito dai ragazzini del luogo nel bosco alle spalle dell'abitazione di Louis.

Church purtroppo non sarà da meno e, di fronte alla morte dell'amato gatto della bambina Ellie, il vicino di casa si offrirà di svelare a Louis un segreto per evitare alla bimba di conoscere prematuramente il significato della morte.

Jud guiderà Louis nel bosco, oltre il cimitero degli animali 'ufficiale', per un sentiero buio e tortuoso fino ad arrivare dove gli indiani seppellivano i propri cari...non per garantirgli l'eterno riposo ma per: RIPORTARLI IN VITA !

Church tornerà ...ma Louis capirà subito che qualcosa non va: il gatto ha perso la sua anima...

Ma fino a che punto si è disposti a spingersi e a cosa si è disposti a rinunciare pur di vedere i propri cari tornare per non separarsi più da noi ?

Louis si troverà a fare i conti con questa domanda e rimarrà ingabbiato in un ciclo di azioni senza ritorno...

Non vi dico altro ... vi dico solo che a 14 anni tra cimiteri e riesumazioni io spegnevo la luce e non dormivo più...e immaginatevi con che soggezione guardavo all'epoca il mio gatto…

Giudizio complessivo: 10 

Questo per me è in assoluto l’horror più horror che io abbia mai letto!
Buona lettura,






Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉: