Cannibal Holocaust




Regia: Ruggero Deodato




Cannibal Holocaust è fuor di dubbio un film violento, a tratti indisponente e decisamente fuori dagli schemi, assolutamente destinato a dividere l'opinione pubblica e infallibile magnete per attirare le critiche di chi si è pentito di aver dato

una possibilità al coraggioso Ruggero Deodato, pensando forse di trovarsi di fronte ad una commedia di Renato Pozzetto..


Ed è per questo che il mio consiglio è quello di non farsi contagiare dall’opinione pubblica e concedere un’opportunità a questo film che indubbiamente, sia per come vengono affrontate alcune tematiche, sia per le critiche non troppo velate nei confronti della società dell’epoca, lo rende, a parer mio, migliore dei vari Cannibal Ferox, Antropophagus e Mangiati Vivi, solo per citare gli ultimi simil genere da me visti.

Parlando poi del film in senso stretto, trovo molto azzeccata l 'alternanza tra le due parti, con la prima che prepara lo spettatore per la ben più cruda e violenta seconda. Molto bella risulta poi l'ambientazione, con l'ottima foresta amazzonica a fare da contorno al tutto e con la comparsa di qualche sfortunato animale, colpevole solo di essere capitato nel posto sbagliato al momento sbagliato (si perché tu spettatore che uccidi un ragno solo perché si intrufola nel tuo letto, o che mangi il pollo a cui poco prima qualcuno ha tirato il collo, non sei tanto migliore di quel coglione di Barbareschi che spara e uccide la sua cena).





Gli effetti splatter poi sono realizzati davvero bene e ritengo siano uno dei punti forti del film, tanto che se lo stesso fosse stato davvero uno snuff movie (come del resto voleva farci credere il regista), non mi sarei sorpreso più di tanto.

Musiche eccellenti di Riz Ortolani, recitazione invece da rivedere.

In definitiva Cannibal Holocaust si tratta di un film non per tutti, che può dare fastidio, ma che ritengo sia da vedere in ogni caso, anche per sola presa di coscienza di un lavoro (italiano) che ha comunque influenzato molti di quei film del genere mockumentary che oggi vanno così di moda e che devono indubbiamente passare a ringraziare Deodato per buona parte del loro successo.


Giudizio complessivo: 7.5
Buona visione e alla prossima,

Luca Rait





Trailer



Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui ;) :