-->

Il Signor Diavolo


Regista/Autore: Pupi Avati


Il Signor Diavolo oltre ad essere un film, uscito il 22 agosto, è anche un libro uscito per Guanda nel 2018, scritto sempre dal Maestro Pupi Avati.

Sono riuscita a vedere il film e a leggere il libro e posso esprimervi la mia opinione su entrambi.

Trama: anni '50. Un ragazzino uccide un suo coetaneo convinto di uccidere il Diavolo. Incolpa un sacrestano e una suora di averlo convinto che quel ragazzo fosse il Male. La DC è al potere e si è prossimi alle elezioni, per nessun motivo appartenenti al clero possono essere mandati in prigione. 



Il libro è un racconto brevissimo in cui è racchiuso un mondo intero e la mentalità di campagna di un'epoca. Tradizioni contadine, credenze popolari, superstizioni, pressione politica. È un mondo reale quello de Il Signor Diavolo che ho ritrovato nei racconti di mio nonno. È un mistero che all'apparenza sembra semplice ma le cui implicazioni sono universali. Il Signor Diavolo é un libro brevissimo che si legge in poche ore, ma che mette in luce la grandissima narrazione anche letteraria di Avati.


Il film è molto simile al libro, ma in alcuni punti è molto differente. Un grandissimo punto di forza della pellicola è la resa dell'atmosferaIl Signor Diavolo è un gotico inquietante, un horror in cui la paura la fa lo scenario e non la ricerca dello spavento ad ogni costo.

Un film che mi ha lascito addosso una sensazione di disagio, inquietudine e paura.

Forse l'unica cosa che mi ha lasciato basita è il finale, molto diverso da quello del libro, ma non mi ha lasciata delusa; è un finale dove ognuno può trarre le sue considerazioni. Se amate il genere é un must have. 

Vi consiglio senza dubbio di leggere il libro e vedere il film, non si rimane delusi, non è una trasposizione pedissequa del libro. Il Signor Diavolo entra sicuramente nella lista dei miei horror preferiti, di cui il primo in assoluto è La Casa Dalle Finestre Che Ridono sempre del Maestro Avati.

Buona visione/lettura,


Trailer


Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

Nessun commento:

Posta un commento