-->

Il Ragazzo


Autore: Marcus Malte

RECENSIONE

Il ragazzo non parla. 

Domanda silenzioso, ha occhi che scrutano curiosi. Stupore e sconcerto aumentano. Inganni, dolori e umanità ne annientano l'innocenza. 

Non era così, prima: lui con la madre, la capanna, qualche gallina. Sapeva vivere senza possedere, sapeva essere felice senza accumulare. Gli aveva insegnato tutto, tranne però, cosa avrebbe dovuto fare senza lei.

E cosi si trova solo, in quel mondo fatto di natura, animali e...uomini. Lui, i primi due, li conosce perfettamente. È un tutt'uno con quella realtà: i suoi piedi sono solide radici, le sue braccia rifugio per gli uccelli. Ne conosce i dettagli, il linguaggio. Li sente.

Ma l'uomo... Quello è ben altro.

Inizia a camminare. Dove? Non importa. Si avvia. Sente nascere emozioni che non sa decifrare, le ascolta crescere dentro di sé, ne segue il percorso, le conseguenze.

È tutto nuovo. Un viaggio, una vita innocente che verrà inquinata da sguardi freddi, accuse, indifferenza. Ha pochi oggetti con sé: glieli prendono, toccano, perdono.

Non era così che lui viveva. 
Non era rabbia ciò che indossava. 
Non erano accuse le armi per difendersi. 
Quanti uomini ci sono sulla terra? Lui non lo sa. Ne ha visti pochi fino a quel giorno e quei pochi, erano lì per sbaglio, si erano persi, forse.

Ma ora cammina, s'imbatte in strutture con fumo, uomini che non tengono in mano rami, ma oggetti che se attivati causano detonazioni assordanti. Uomini che combattono, che deridono, che lo vestono, che lo usano.

Un romanzo di formazione, avventura, amore che aiuta a riflettere sulla vita creata dall'uomo, sulla sua capacità di distruggere, odiare, sottomettere.

Cos'è la felicità? La nobiltà? È davvero di qualcuno questa terra? Un romanzo d'iniziazione alla vita, un percorso d'inevitabili corruzioni, di innocenze sradicate e di amori. Tutto è descritto dettagliatamente, ogni sfumatura, ogni colore, ogni pensiero. Lo potete toccare, odorare...Ogni paragrafo è spunto di riflessione.

É una lettura profonda, istruttiva, importante di una potenza strabiliante.

Buona lettura,




Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

Nessun commento:

Posta un commento