-->

Red Sparrow


Regia: Francis Lawrence

Dopo la tanto amata saga di Hunger Games, il regista Francis Lawrence torna a far coppia con Jennifer Lawrence nel suo Red Sparrow, film di spionaggio che vede protagonista Dominika Egorova, ex ballerina russa che dopo un incidente che le mette fine alla carriera, viene arruolata con un ricatto alle scuole statali per Sparrow, che trasformano giovani uomini e donne in pericolosi assassini, che utilizzano il loro corpo come esca per il nemico. 

Dopo un duro allenamento, Dominika diventerà la Sparrow più letale che la Russia abbia mai addestrato. 

Premetto che non si tratta di una pellicola molto movimentata, anzi è anche abbastanza lenta, ma ciò non vuol dire che non sia coinvolgente dall’inizio alla fine. 

È una Spy Story dai tratti anche originali, seppur ripresa da un romanzo (tra l’altro scritto da un ex agente della CIA), che si rifà a film come Atomica Bionda e Nikita, con una regia molto interessante in certi suoi punti, caratterizzata da una fredda fotografia che incontriamo specialmente durante le scene di addestramento ed una sempre brava Jennifer Lawrence, qui più sexy che mai e che dà vita ad una nudità integrale in alcune sequenze (in particolar modo in una), che fa sognare ad occhi aperti.

Nudità a parte, il suo personaggio è ben scritto ed il film si prende tutta la parte iniziale per presentarcelo e caratterizzarlo al meglio.


Bravi anche Joel Edgerton e Jeremy Irons, quest’ultimo penalizzato però, dalla sua provenienza inglese, che non si intona con quella del suo personaggio russo, finendo con l’essere poco credibile.


Prima ho detto che la lentezza della pellicola non equivaleva necessariamente a far annoiare lo spettatore ma ahimè, la leggermente eccessiva durata di 140 minuti circa, devo dire che un po’ si fa sentire. 

Proprio non capisco tutti questi pareri non proprio positivi che da giorni stanno inondando il film, ma a me è piaciuto davvero tanto, non solo perché c’è la Lawrence che oltre ad essere la mia attrice preferita, è anche il mio sogno erotico preferito, ma anche perché è un bel film di spionaggio che consiglio a tutti gli amanti del genere. 

In poche parole, mai lasciarsi condizionare dalle critiche negative.

Giudizio complessivo:
Buona visione,





Trailer



Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉: