-->

The Birch



Regia:  Ben Franklin, Anthony Melton

A volte è proprio nei cortometraggi che il talento di un giovane filmaker viene a galla e questo potrebbe essere il caso. Vincitore del Webby Award 2017, è un piccolo horror che racchiude molte sorprese.

In circa quattro minuti ci verrà raccontata una storia e, forse, ci metterete meno a guardare il corto che a leggere questa recensione.

Un ragazzo viene perseguitato da un bullo violento e, per sconfiggerlo, ricorrerà all'aiuto di un demone della foresta, liberato con un incantesimo scritto su un libro donatogli dalla nonna, in punto di morte.

La creatura evocata riuscirà a porre giustizia ma non è detto che fermarla sia così semplice.


La cosa che più mi ha colpito del corto è di sicuro il design del Birch, il mostro della foresta: una specie di donna-tronco che sembra partorita dalla mente di Guillermo del Toro. Assieme all'ottima realizzazione della creatura di corteccia è anch da sottolineare la violenza quasi gore di un paio di scene che, seppur in modo veloce, ci mostreranno un cadavere piuttosto malconcio...ottimo lavoro!

Le ispirazioni del corto sono varie ma di sicuro la principale è stata La Casa del grande Raimi, infatti il libro che usa il protagonista per evocare il Birch assomiglia davvero molto a quello in pelle umana del sopracitato capolavoro e i rami che stringono il braccio del ragazzo alla fine assomigliano molto alla foresta posseduta che violenta la ragazza.

Ad ogni modo, consiglio la visione a chi ama l'horror, vista la durata davvero ridotta e la bellezza in esso racchiusa.

Giudizio complessivo: 8

Buona Visione,

Stefano Gandelli




Corto Completo





Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉: