-->

L'Identità


Autore: Milan Kundera

Salve a tutti lettrici e lettori, si ritorna finalmente a parlare di libri!

In particolare vorrei parlarvi di L’Identità’, scritto da Milan Kundera. Secondo libro letto dell’autore, che ha pienamente confermato questo mio sconfinato amore per le sue opere. Un romanzo breve ma pieno di significato, che analizza egregiamente la condizione umana. 

Pubblicato per la prima volta nel ‘97, studia la persona in quanto capace di fare delle scelte e percorre passo passo le emozioni che vi si celano dietro. 

Si concentra inoltre sull'amore; Kundera cerca di capire se questo sentimento così forte e passionale riesca a preservare l’io del singolo individuo. Perché quando si e’ innamorati, si farebbe di tutto per mantenere accesa quella fiamma travolgente. Cominciano i compromessi, i sacrifici, finché non si diventa trasparenti.

Non necessariamente negativo, questa emozione e’ capace di creare dal nulla la consapevolezza che in una vita in cui niente sembra essere certo, almeno una sicurezza la si troverà sempre. Eppure, nel momento stesso in cui dimentichiamo chi siamo per proteggere un io diverso dal nostro, ci annientiamo, indifferenti di fronte a quella piccola infelicità che ci portiamo dietro. 

Cosa succede allora se quella briciola di infelicità si dovesse accumulare? Saremmo pronti a ricercare la felicità o rimarremo in quello stato di logoramento, per paura di cosa davvero possa renderci felici? 

Graffiante, appassionante, sorprendente. Autori come Kundera ne esistono davvero pochi, in grado di rendere nella sua vera forma ogni cosa, senza paura, senza vergogna.

Chi secondo voi riesce a far vibrare l’anima? Fatemelo sapere nei commenti. 

Spero vi abbia tenuto compagnia, almeno per un po’. Noi, come al solito, ci risentiamo alla prossima recensione.

La vostra libraia di fiducia,




Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉:

     

Nessun commento:

Posta un commento