-->

True Detective


Regia: Cary Joji Fukunaga



True Detective è una serie televisiva statunitense, creata e scritta dallo scrittore e sceneggiatore Nic Pizzolatto (miinchiiia!).

La serie è suddivisa in 8 puntate e riguarda le indagini che 2 poliziotti, interpretati da Matthew McConaughey (cazz di cognome) e Woody Harrelson, svolgono su un caso di omicidio. 

Il genere è quindi Thriller/poliziesco.
Devo dire che ne abbiamo masticati di thriller, semi horror, gialli, polizieschi e così via, ma visionando la prima puntata scatta l'amore necessario per proseguire la visione della serie senza dubbio alcuno.

L'intreccio fra il caso di omicidio, la vita dei personaggi, suddivisa tra passato e presente, i caratteri dei personaggi e lo sviluppo della storia, suddivisa anch'essa fra passato e presente, è genialmente incastonato e intarsiato da una stupenda regia. 
La serie rapisce gli amanti del genere.




Il personaggio di McConaughey, Rust Cohle.

Ex infiltrato, si porta ancora sulle spalle il peso delle dipendenze contratte sul lavoro; lo Stato, anziché tutelarlo in quanto soggetto debole, lo ha sfruttato ancor più con la minaccia di mandarlo via. Taciturno ed introspettivo ma intuitivo, molto preciso ed analitico, Cohle regala agli spettatori visioni del suo modo di vedere la vita, la morte e l'universo che ci circonda, oltre alle visioni vere e proprie che ha per l'uso eccessivo di droghe.

La sua malattia? 
Il contrasto fra l'odiare la vita e il genere umano e dovere per lavoro difenderli entrambi; non si dà pace per lo schifo che vede ogni giorno.




Il personaggio di Woody Harrelson, Marty Hart.

Meno complesso di quello di Cohle, il carattere di Marty: vede la vita in maniera più lineare, ha una famiglia, dei figli, e una educazione cattolica abbastanza radicata (odia i ragionamenti atei di Cohle, anche se ne rispetta le capacità); un poliziotto onesto che cerca di fare il suo lavoro al meglio. 

Difetti? 
Il carattere troppo aggressivo, quasi da cazzone classico dei film. Ogni tanto le sue certezze finiscono per cedere davanti a un bel sedere o un paio di tette, così il suo tutto viene messo a dura prova. 
Il suo peggior nemico? Se stesso.


Adrenalina, azione, sesso, rabbia, omicidio, sette, rituali, adescamenti, delusioni, vittorie, sparatorie, droghe e sangue: f
rullate tutto e vi verrà servito in otto comode puntate da gustarvi comodamente a casa vostra, non ne rimarrete delusi.

Consigliatissimo.



P.S.: è uscita la seconda serie con attori differenti, Colin Farrell e Vince Vaughn.




Trailer


Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui ;) :