-->

La Pelle Che Abito




Regia: Pedro Almodóvar

Trama iniziale
Un chirurgo estetico all'avanguardia della medicina scopre un tipo di 'pelle OGM' dalle caratteristiche notevolmente migliori del normale. 


Poiché la sperimentazione su una persona è altamente vietata dalla comunità scientifica, lui giustamente tiene rinchiusa in casa propria una fanciulla su cui può direttamente fare i suoi test. Ma in questa villa iper-tecnologica e accuratamente sorvegliata, l'apparente buonafede nasconde un oscuro passato costellato di tragedie familiari..



Recensione no-spoiler
Pur con le dovute cautele, essendo il primo suo film che vedo, debbo dire che Almodóvar non mi ha convinto fino in fondo (almeno stavolta). Pur avendo una regia pulita e solida, ho notato una retorica un filo troppo pronunciata, penso ad esempio alla scena drammatica con la figlia. E non mi è piaciuto l'escamotage un po' ridicolo del criminale evaso che stravolge il precario equilibrio domestico. Rimane comunque una pellicola da non farsi scappare, il tema della prigionia e del rapporto con il proprio carceriere è trattato con la necessaria delicatezza. Tolte tutte le storie di contorno, è incredibilmente simile a Ex Machina.

Consigliato a tutti gli amanti della scienza un po' fanta con implicazioni etiche e morali; sconsigliato a chi non si vuole rattristare con una storia per niente gioiosa.


Giudizio complessivo: 7.5
Buona visione e alla prossima,

Bikefriendly



Trailer



Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui ;) :