-->

Gattaca





Trama inziale

In un plausibilissimo futuro, il nostro Vincent nasce appena prima dell'applicazione dell'eugenetica a tutti i nascituri, almeno a quelli i cui genitori
se lo possono permettere. Così, la sua modesta famiglia spenderà tutto pur di rendere il fratello più piccolo "geneticamente perfetto". Fin troppo scontato che avrà per tutta l'infanzia problemi di inferiorità e di velata invidia. In una società dominata dai "geneticamente modificati", dimostrare il proprio valore non sarà una passeggiata..


Recensione no-spoiler
La sensibilità con cui Niccol tratta il tema della sfida con se stessi e con gli altri, familiari compresi, è davvero merce rara. È la storia di come l'ambizione personale cozzi con la società in cui si vive, un tòpos senza tempo e senza confini: lo spettatore è catturato proprio dall'immedesimazione con il protagonista. La genetica ha poi "solo" la funzione di essere un ulteriore espediente per la riflessione. Come ogni buon film distopico che si rispetti infatti la distorsione della società non è il fine, ma il mezzo della narrazione.

Consigliatissimo a tutti gli amanti della distopia (eccomi!); sconsigliato a chi si addormenta facilmente se non vede qualcuno azzuffarsi :P


Giudizio complessivo: 8.6
Buona visione e alla prossima,

Bikefriendly


Trailer



Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui ;) :