-->

Ex Machina



Regia: Alex Garland



Trama iniziale
Un dipendente del Google del futuro (prossimo) viene scelto tramite un'estrazione casuale per una settimana nell' esclusivo cottage/bunker/centro di ricerca avanzato dove

lavora il suo boss. Il prodotto dell' eremitismo di lui altro non poteva che essere un'Intelligenza Artificiale, e spetterà allo sfigato di turno, vedi il nostro protagonista, sottoporla al Test di Turing (sì, quello di Imitation Game). Tuttavia sorgeranno presto dubbi su quale sia il suo reale compito..


Recensione no-spoiler
Stavolta parto dall'elemento positivo: la fotografia è sublime, ti immerge subito e realisticamente in questa perla sperduta che è la tecno-villa del capo. Parimenti si può parlare della cura realizzativa e degli effetti speciali, vincitori del premio Oscar nel 2016. Ma ahimè, come vedrete dal voto finale, il mio giudizio è ben rappresentato dall'aggettivo inglese disappointed, appunto un misto tra il deluso e il contrariato, forse traducibile con rammaricato. Posso solo dire che se siete amanti del genere evitate ogni tipo di spoiler (vi sconsiglio caldamente anche il trailer): per godervelo appieno dovete vederlo a scatola chiusa.

Consigliato a tutti gli amanti della fantascienza che pone interrogativi; sconsigliato a chi è alla ricerca del capolavoro.


Giudizio complessivo: 7.1
Buona visione e alla prossima,

Bikefriendly



Trailer (non guardatelo!!)




Recensione spoilerosa

Devo spiegare meglio il perché di questo mio rammarico. Sì perché è uno di quei film a cui avrei voluto davvero dare 8 e 1/2 a vedere i primi 20 minuti, avevo l'acquolina in bocca come poche pellicole sanno crearmi. Alcuni elementi erano messi lì per farmi cadere in tentazione, come il contratto di segretezza, la cicatrice che si vede nella prima scena in notturna, ecc ecc. E poi, è accaduto quello che più temevo: la banalità. Inutile negarlo, la trama non rispecchia le aspettative di un appassionato medio di fantascienza, e io faccio parte della categoria fan sfegatati.. Il finale scade nel cliché più tipico in assoluto per quanto riguarda l' IA, ovvero la ribellione al proprio padre e, se rinchiusa come in questo caso, il sotterfugio per uscire in libertà. Temi che vengono trattati in maniera più matura, con un'analogia, in La pelle che abito, oppure in modo più succulento in Transcendence, dove almeno si vedono le conseguenze della fuoriuscita dell'entità androide. Insomma, bocciatura totale alla pigrizia dello sceneggiatore, tra l'altro anche regista, nonché scrittore di un film coi cosiddetti come 28 Giorni Dopo! Non chiedevo certo un nuovo Inception, ma almeno un po' di originalità, eccheccavolo!! Poi, non posso non biasimare lo spessore del villain, se così si può dire, rappresentato da Nathan: ma che personaggio è? Genio della rete, della programmazione, della robotica, di tutto e di più e poi si fa fregare in quel modo insulso? Siamo seri! A tal proposito in un'intervista l'attore commenta dicendo che lo scopo del suo personaggio era creare un' intelligenza capace di sfuggirgli: sarebbe davvero un ottimo spunto, non fosse che il regista non ha minimamente accennato questa lettura e comunque non spiegherebbe perché non ha preso precauzioni particolari quando ha visto che Caleb si stava infatuando, anzi lo spronava ad andare avanti. A proposito, devo far rilevare l' inconsistenza delle recitazioni: ma davvero con quelle tre-quattro battute del cavolo il regista pensa di rendere credibile un'infatuazione di Caleb per Ava e viceversa? Ci credo che a un certo punto si apre il braccio, il sospetto che sia lui il robot da testare si ha a partire da quando apre bocca!! Insomma, i due personaggi maschili appaiono come due emeriti coglioni, tra l'altro non fanno altro che bere.. Aggiungo una forte critica al trailer che praticamente ti spoilera il 90% del film, manca solo capire che Ava mente e sei a posto. Insomma, mi aspettavo molto ma molto di più. E stavolta non è una questione di mie aspettative, la resa del film fa acqua sotto molti punti di vista..

*****FINE SPOILER****


Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui ;) :