-->

Satan Sadist's


Regia: Alan Adamson



Una banda di motociclisti gira per i deserti della California, stuprando e ammazzando un po' chiunque capiti sulla loro strada. Nemici delle autorità, hippy, anarchici, fumatori incalliti di marijuana e amanti del’ LSD, avranno una bella gatta da pelare quando una cameriera e un ex marine scamperanno alla loro follia omicida.



Al Adamson, regista di film exploitation e horror degli anni 60-70 (morto nel 95, assassinato dal suo collaboratore che stava per essere licenziato), considerato un maestro del genere trash, dirige questo biker movie cattivo e low budget, considerato da lui stesso uno dei suoi film meglio riusciti.

Nei primi 4 minuti avvengono uno stupro e un duplice omicidio, così…giusto per farci capire fin da subito che “razza di film” stiamo guardando! 

Le ambientazioni ricordano molto film cult horror ambientati nel deserto americano come: Le Colline Hanno Gli Occhi, Texas Chainsaw Massacre, La Casa Del DiavoloDeath Proof e così via…

Per essere il 69 (Vietnam, razzismo, droghe, liberismo, hippy) le tematiche trattate sono abbastanza impegnative anche se affrontate in modo estremo come in ogni film trash che si rispetti.

I personaggi sono dei bikers dalle forti idee liberali, squilibrati, dediti all’uso di droghe e all’omicidio; Bikers in cerca della totale libertà come stile di vita, ma che con tutta la violenza che si lasciano alle spalle, non faranno altro che sprofondare in un baratro di follia da cui è impossibile uscirne.


Il capo della gang è il buon vecchio Russ Tumblyn (Dr. Jacobs in Twin Peaks), folle e violento, mi è piaciuto molto il suo look che sembra ispirare Mickey Knox in Natural Born Killers.

Siamo nel 69 e questo è un B-Movie con la B maiuscola, budget bassissimo, recitazione e sceneggiatura mediocre (per essere gentili dai) ma comunque fa il suo dovere e intrattiene. 

Una curiosità sul film è che fu girato nell’area di Spahn Ranch proprio nel periodo in cui ci vivevano Charles Manson e la sua Family , pochi mesi prima del massacro di Cielo Drive.


Girato in 16 mm in soli 8 giorni, è stato distribuito dalla Troma in DVD per il mercato americano e dalla Futurama per quello italiano. 

Granulosità, sottoesposizione, macchie della pellicola, motociclette, follia, droghe, stupri, omicidi..insomma un vero b-movie trash che sicuramente risulterà osceno per molti ma apprezzato da tutti gli amanti del genere.

Giudizio complessivo: 6.5
Enjoy,






Trailer




Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉: