-->

Dead Snow



Regia: Tommy Wirkola


"Alcuni soldati nazisti, morti durante la seconda guerra mondiale, tornano in vita sotto forma di zombies nel bel mezzo della Norvegia"

Ecco, questo potrebbe essere un piccolo sunto della trama per cui ditemi voi, dopo una frase così, come diavolo si fa a non vederselo immediatamente????

E si parte subito con una breve carrellata di paesaggi niente male, che sembrano quasi dare un tono serioso alla faccenda e che ci conducono fino alla dimora invernale del solito gruppo di ragazzi mezzi imbecilli, scelti apposta per diventare la succosa colazione dei nazi-zombies. Punto a loro favore (che non li rende però meno imbecilli) è che siano proprio loro a ironizzare sull’abusata storia dei telefoni che non prendono mai quando servono, limitando così almeno parzialmente il mio giudizio che, in queste occasioni, si fa sempre piuttosto negativo.


Dando credito alla considerazione fatta in apertura sui paesaggi, all’inizio questo Dead Snow dava quasi l’impressione di un horror serio, basato quasi esclusivamente sulla tensione e sui guizzi notturni fino a che, con il fracassamento della testa del tizio mezzo ciccione, si incammina sui binari (quelli giusti) dello splatter-horror tendente al demenziale, che ovviamente meglio si addice a raccontare storie di questo tipo.

Gli effettacci gore non mancano, spaziando tra teste mozzate, chilometrici intestini usati allo scopo di liana e sangue presente in abbondanza e i nazi-zombies corridori non dispiacciono, sia per il trucco sia per quella parvenza di serio che si vogliono dare a tutti i costi, risultando di conseguenza ancora più buffi e divertenti.


Le scene grottesche abbondano, come quando i due, armati di motosega (motosega e zombies nello stesso film danno abitualmente ottime garanzie non è un mistero) fronteggiano l’armata dei cattivi o quando, dopo l’auto amputazione del braccio, compare lo zombie da sotto la neve addentando il pacco del tizio…semplicemente meraviglioso (per lui un po’ meno 😃).


Un bel finale, classico se vogliamo per il genere, ma giusto, chiude al meglio la pellicola che si avvale inoltre di ottime musiche di contorno. 

Un film nato esclusivamente per intrattenere e divertire, basato su ritmo e splatter e che senza dubbio ha centrato l’obiettivo e per questo facciamo i complimenti a Tommy Wirkola, che è pure il regista di Hansel e Gretel Cacciatori di Streghe, oltre che del seguito Dead Snow 2, di cui presto parlerò.

Giudizio complessivo: 7
Enjoy,


Luca Rait




Trailer 



Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui 😉: