-->

Emelie



Regia: Michael Thelin



Emelie si può definire come un home invasion atipico (dato che l’invasore qui se lo sono messi in casa da soli), ma terribilmente piatto, banale, confuso, senza capo né coda e da scordare più in fretta possibile, anzi da non vedere proprio maledizione. Premetto che non ho letto la trama (riassumibile per altro in “una famiglia chiama una babysitter per i figli che si rivelerà essere brava, ma non bravissima per usare un eufemismo”), andando totalmente alla cieca e prima o poi giuro che non commetterò più errori simili.


Nelle prime fasi il film non sembra essere nulla di entusiasmante, con i bambini casinisti e la ragazza apparentemente professionale anche se pericolosamente taciturna. Quando però rimangono soli comincia subito a notarsi qualcosa di strano in lei, in particolare da come abbraccia il pupazzo per la prima volta, e la curiosità sale. Man mano che la malvagità di Anna/Emelie nei confronti dei piccoli aumenta, la faccenda si fa sempre più interessante e comincia a farsi strada l’idea di aver pescato il jolly. Idea che viene ben presto smontata quando via via vengono scoperte le carte in tavola. Iniziano infatti una riga di forzature e situazioni grottesche (tra cui la storia di mamma orsa, che dovrebbe spiegare il perché di tutto questo) che fanno scemare tutto l’entusiasmo.



Aggiungiamo pure una noia crescente che spesso fa sbirciare quanto manca alla fine e una seconda parte quasi interamente girata al buio dove sinceramente non si riesce a capire quasi nulla di ciò che accade (situazione che francamente detesto). Il finale poi non aggiunge nulla, anzi ci lascia col terrore che forse rivedremo qualcosa di simile in futuro.

Salvo solo la prestazione della Bolger in diversi momenti e il fatto che dura poco.
Per il resto solo imbarazzo, l’unico che si è divertito in tutto ciò è il pitone che quantomeno si è fatto un pasto decente.


Giudizio complessivo: 3

Buona visione e alla prossima,

Luca Rait




Trailer



Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui ;) :