-->

Andarevia


Regia: Claudio Di Biagio


Di solito non guardo film italiani, ma questa volta sono rimasto incuriosito dal trailer di Andarevia e mi ci sono avventurato. La pellicola fa parte di un progetto che si chiama Web Movies - 10 film nati per la rete prodotti da Rai Cinema.

La trama del film è molto semplice: un gruppo di persone con diversi problemi psichici vengono invogliati a partecipare ad una terapia di gruppo che si svolgerà su una barca al largo delle coste, ma causa incidente (ma dai?) il gruppo si ritrova da solo a doversi prendere cura di se stesso.
Nonostante la bravura degli attori (innegabile) nei primi 25 minuti di film, una penna piantata nella giugulare sarebbe più piacevole della visione del medesimo nei restanti minuti, ovvero da quando i nostri protagonisti si ritrovano in balia degli eventi. Accade pochissimo, anzi non accade nulla, lo spettatore assiste ad alcuni attimi di partecipazione e condivisione dei luoghi sociali consentiti, si accenna forse ad alcuni vaghi punti di guarigione (?) dei nostri eroi poi si ritorna alla realtà, matti erano e matti rimangono.
Nel finale della pellicola non si capisce che fine fanno alcuni dei protagonisti, si scopre qualche altarino e... boh!!

Non c'è filo comunicante, non c'è storia, non c'è nulla di nulla, forse un po' di spazientimento da parte dell'osservatore che aspetta inutilmente che accada un qualcosa che motivi la produzione del film. Nulla.

Sconsiglio a chiunque di guardare questo filmConsiglio agli attori di toglierlo dal loro curriculum.


Recensissimo



Trailer


Lasciate un commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui ;) :