-->

Sharknado



Regia: Antony C. Ferrante


Eccolo lì!!!  C'era proprio bisogno di questa nuova creazione?

Innanzitutto la parola Sharknado nasce dalla fusione di Shark e Tornado, in italiano suonerebbe come Squalonado. Ma perché questo strano titolo???

Trama iniziale
A causa di una tremenda tempesta che si avvicina sulla costa della California, delle immense colonne di acqua si spostano sulle città facendo piovere SQUALI sugli abitanti, questi ultimi dovranno difendersi a colpi di bastoni, fucili, pistole e motoseghe.


Ora... una cotale sceneggiatura da dove poteva uscire se non dalle menti (malate) della The AsylumIn questo film se ne vedono si tutti i colori, le leggi della fisica vengono totalmente violatead esempio:
  • una villetta viene allagata da circa 70 cm di acqua ed all'esterno invece non se ne trova una goccia;
  • gli squali nuotano in 50 cm di acqua per le strade, uno addirittura segue i protagonisti sotto la macchina;
  • gli squali volano grazie alla forza centrifuga del tornado e finiscono sempre sui nostri eroi;
  • bombe fatte in casa annullano vortici di acqua ed aria alti km;
  • l'elicottero non viene risucchiato dai tornado (3 ne hanno messi ...3 tornado!!);
  • gli squali atterrano da km di altezza senza farsi nulla;
  • un uomo con una motosega viene interamente inghiottito da un grosso squalo bianco, vedi scena qui sopra, e successivamente ne esce portando in salvo la ragazza che era già all'interno (tra l'altro caduta precedentemente da un elicottero e divorata al "volo" dallo squalo, proprio come un cane che afferra un frisbee).
Senza contare poi i soliti errori grossolani dei film della The Asylum, come i pezzi di documentari rattoppati male, computer grafica tremenda (ma stanno migliorando, dai), dialoghi senza senso:
'vi copro le spalle'

disse l'uomo ai due ragazzi che avrebbero da lì a poco prelevato un elicottero, volato fino al tornado e lanciato una bombetta al suo interno.

Anche in questo capolavoro troviamo vecchi attori famosi come Tara Reid, Ian Ziering e John Heard che immaginiamo si divertano ad impersonare questi personaggi o altrimenti l'unica spiegazione plausibile rimarrebbe che siano sommersi di debiti.

Anthony Ferrante, regista sconosciuto poi entrato nella storia con i sequels Sharknado 2 - The Second OneSharknado 3 - Oh Hell No, e Sharknado 4 ci regala il massimo di sé inquadrando nella stessa scena di pochi minuti il mare calmo, poi semimosso, poi mosso, poi ancora un'altra volta calmo; e così via anche con il cielo, prima limpido, poi nuvoloso, poi limpido di nuovo, poi tempestoso... ogni tanto inquadra anche lo squalo che si aggira dentro il soggiorno in una vasca di almeno 15 metri di altezza e con il pesce pilota accanto;


Insomma siamo alle solite.... sconsigliamo questo film o al massimo lo consigliamo per chi volesse farsi due risate.
no scherzavamo, lo sconsigliamo!!!

P.S.: per altre recensioni di questo tipo consultate la pagina che le raccoglie, ZandZ


ZandZ | Recensissimo

ZandZ raccoglie il peggio del peggio: film che mai avrebbero dovuto essere concepiti né tantomeno pubblicati. Si meritano d'ufficio un -1, che per chi ne capisce di informatica significa 'ERRORE'.


Giudizio complessivo: -1
Buona visione e alla prossima,

Recensissimo





TRoiler

 

Lasciate un vostro commento, oh voi che leggete...
Per non perdervi neanche una recensione, seguiteci qui ;) :